Pubblicato il

Comitato di gestione portuale: si accende la polemica

Comitato di gestione portuale: si accende la polemica

CIVITAVECCHIA – Mentre sembra prendere pian piano forma, almeno sulla carta, la composizione del comitato di gestione portuale, è la nomina di Antonio Cozzolino ad accendere ancora le polemiche. «Prende consistenza il sospetto che per alcuni – ha spiegato il capogruppo del M5S Emanuele La Rosa – l’attuale sindaco sia considerato una persona scomoda e che la politica tradizionale preferisca tenerlo fuori. D’altronde se sono passati venti anni dalla Via del 1997, che prevedeva fra le altre cose le banchine elettrificate, nell’indifferenza dei sindaci e delle forze politiche, per questi signori di anni ne potrebbero passare pure altri venti senza muovere un dito sulle questioni ambientali, a discapito della salute dei cittadini». Dichiarazioni contestate dal rappresentante Filt Cgil porti Alfonso Astuti, che ha sottolineato la mancanza dei requisiti richiesti dal legislatore e di progetti politici mirati ad integrare lo sviluppo del porto e della città. «Oggi l’attacco strumentale a Cinque Stelle al porto e alle crociere – ha spiegato – mette in pericolo non solo gli operatori del settore, ma anche il commercio e la ristorazione locale. Grave che sindaco e giunta non hanno proferito parola sulla bocciatura dell’ultimo tratto della trasversale per Orte: un dato pesante che un amministratore che ha a cuore lo sviluppo e quindi l’occupazione per il territorio che rappresenta non dovrebbe sottovalutare».

ULTIME NEWS