Pubblicato il

Alatri, restano in cella i due fratelli. Mario nega: "Io non c'entro"

È stato convalidato il fermo per Mario Castagnacci e Paolo Palmisani, i due fratellastri fermati per l’omicidio di Emanuele Morganti, il 20enne picchiato a morte ad Alatri. 
Al termine dell’interrogatorio di garanzia nel carcere romano di Regina Coeli il gip Anna Maria Gavoni ha emesso l’ordinanza per la misura cautelare in carcere. Castagnacci nega ogni responsabilità in merito al pestaggio. 
Interrogato in carcere dal procuratore capo di Frosinone Giuseppe De Falco, Castagnacci ha detto di essere stato in quella piazza, ma di non aver partecipato al pestaggio. Una versione che gli inquirenti ritengono poco credibile anche alla luce delle testimonianze raccolte fino ad ora. Davanti al procuratore l’altro fermato, Palmisani, ha scelto invece di avvalersi della facoltà di non rispondere. Durante l’interrogatorio davanti al gip, entrambi si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. 
L’ultimo saluto ad Emanuele Morganti è previsto per oggi alle 15 ad Alatri.

ULTIME NEWS