Pubblicato il

NewCo: le associazioni dei consumatori incontrano l'amministratore De Leva

NewCo: le associazioni dei consumatori incontrano l'amministratore De Leva

CIVITAVECCHIA – È fissato per lunedì prossimo, 3 aprile, l’incontro tra l’amministratore di Civitavecchia Servizi Pubblici Francesco De Leva, l’assessore al Bilancio Florinda Tuoro e le associazioni dei consumatori. 

“Purtroppo si tratta ancora di un incontro informale e non del tavolo previsto dalla legge e istituito da questa Giunta nel novembre del 2015 e mai convocato – hanno commentato dallo Sportello Codici – ma è un primo passo, almeno ci auguriamo, verso un corretto rapporto fra il Comune di Civitavecchia e le associazioni di Consumatori, e quindi noi dello Sportello Codici, come sempre disponibili a cercare soluzioni, saremo presenti all’incontro, ma con ben chiaro il nostro compito: la tutela degli interessi dei cittadini/utenti. Andremo a questo incontro senza pregiudizio alcuno e con lo spirito di costruire, insieme al Comune, nuovi strumenti per permettere al cittadino di risolvere agevolmente le centinaia di problematiche incontrate nel rapporto con il Comune, e con le partecipate, nella speranza – hanno spiegato – che un giorno il riconoscimento dei diritti dei consumatori non dipenda più dalla benevolenza del politico di turno, ma vengano riconosciuti a prescindere da chi è al governo della città”.

Un incontro, come ricordano sempre dallo Sportello Cosidi, che servirà anche a chiarire come sono stati pensati i nuovi servizi pubblici di Civitavecchia. “Ascolteremo in merito cosa il dottor De Leva ha da dirci – hanno aggiunto – ed avanzeremo, se ce ne sarà data l’opportunità, le nostre proposte, e solo dopo l’incontro potremo capire se questo contatto deriva dalla volontà di iniziare a regolamentare seriamente i servizi pubblici locali oppure è solo la risposta ad un atto dovuto. Accogliamo quindi favorevolmente questo primo passo nella speranza che si realizzi, un giorno, anche a Civitavecchia, il nostro sogno: che il cittadino non debba mai più chiedere per favore il rispetto dei propri diritti”.

ULTIME NEWS