Pubblicato il

Piazza XXIV Maggio: dieci giorni per smontare la tensostruttura

Piazza XXIV Maggio: dieci giorni per smontare la tensostruttura

CIVITAVECCHIA – Ci vorranno dieci giorni per lo smontaggio della tensostruttura di piazza XXIV Maggio, trasformata da due mesi ormai in ricettacolo di sporcizia e non solo. L’intenzione del Pincio era quella di procedere all’immediata rimozione una volta completato il trasferimento dei pescivendoli, avvenuto il 3 febbraio scorso. Ma c’era un problema da risolvere, con la società proprietaria della struttura, la Sportiello Riparazioni e Costruzioni Navali, che nel frattempo aveva citato il Comune in Tribunale, per  la restituzione del tendone – in noleggio dal 2010 con contratto rinnovato di anno in anno fino al 2013 – ed il pagamento di 226mila euro per servizi resi, canoni di locazione e risarcimento danni. Alla fine Pincio e società sono arrivati, dopo lunga trattativa, ad un accordo transattivo approvato ieri in giunta. Alla società verranno pagati 135mila euro a saldo e stralcio della controversia, con abbandono della causa la cui prima udienza è in programma il 26 aprile. La società si è impegnata anche al ripristino dello stato dei luoghi, compreso lo sgombero e lo smaltimento dei materiali ed attrezzature ancora presenti, la messa in sicurezza dell’area e delle infrastrutture primarie esistenti come luce ed acqua. Dieci i giorni lavorativi stimati per procedere allo smontaggio e al ripristino dell’area, mantenendo l’operatività per i commercianti delle casette di legno.

ULTIME NEWS