Pubblicato il

''Castello, il futuro è ancora incerto''

''Castello, il futuro è ancora incerto''

I responsabili del movimento ‘‘Il Paese che vorrei’’ preoccupati per chi governerà la Regione Lazio

SANTA MARINELLA – «La gestione generale da parte di LazioCrea espone l’intero progetto del castello di Santa Severa ad un futuro incerto, stante le prossime elezioni regionali ed il consueto meccanismo di spoil system». A dirlo sono i responsabili del movimento Il Paese che Vorrei. “La completa latitanza del Comune – continuano – che per anni si è disinteressato di ogni possibile visione strategica sul bene, lascia i cittadini indifesi rispetto alle decisioni di chi governa la Regione o la governerà dal 2018. Abbiamo avanzato alcune specifiche richieste che potrebbero, anche se solo in parte, porre dei vincoli che offrano maggiore garanzie per il futuro. Creare opportunità concrete di lavoro per i giovani del territorio, inserendo da parte di LazioCrea nella griglia di valutazione dei diversi bandi una premialità di punteggio per chi assume, e inserisce al lavoro giovani residenti del territorio. Medesima premialità di punteggio per chi prevede nell’ambito del proprio settore, opportunità di formazione on the job, o di stage per i giovani, in particolari per gli studenti della nostra area, attivazione della procedura di accreditamento per gli spazi al piano superiore della “manica lunga” affinché possano essere destinate in via formale anche a corsi seminariali di formazione professionale, un palinsesto culturale “strategico” ed integrato, che coinvolga anche le tante realtà del territorio che da tempo svolgono attività meritorie ed escluda intenzioni meramente speculative e di basso livello o di scarso interesse generale. Destinare a parco pubblico gli spazi esterni con accesso libero. Abbiamo inoltre raccomandato sia la massima trasparenza e diffusione dei bandi, sia regole che selezionino professionalità imprenditoriali elevate». (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS