Pubblicato il

Commissariato, fari puntati sul territorio

Commissariato, fari puntati sul territorio

Polizia vicino alla gente: in attesa del nuovo dirigente il personale continua a svolgere un lavoro impeccabile. Arresti, denunce, attività esterne e d’ufficio: numeri rilevanti che danno ai cittadini una sempre maggiore percezione di sicurezza 

CIVITAVECCHIA – A breve il commissariato di viale della Vittoria avrà il suo nuovo dirigente e  per il momento il dottor Alfredo Matteucci, al vertice della struttura di Aurelio, sta facendo un ottimo lavoro, guidando egregiamente anche il personale di Civitavecchia. Il primo dirigente Giovanni Lucchesi è in pensione già da diverse settimane e il Ministero dell’Interno sta valutando ogni profilo professionale per garantire a Civitavecchia un sostituto all’altezza. Per il momento il lavoro va avanti e la percezione di sicurezza rimane alta in città: ispettori, sovrintendenti,  assistenti e agenti in servizio al commissariato di viale della Vittoria sono figure preparate e sanno bene come operare in qualsiasi contesto. Dalle volanti all’informativa, dalla polizia giudiziaria alla scientifica, dall’amministrativa all’immigrazione, i poliziotti impiegati a Civitavecchia ogni giorno sono in strada a garantire la prevenzione e la repressione dei reati, ma anche in ufficio ad accogliere i cittadini necessitanti di pratiche da espletare o magari di semplici informazioni. La squadra funziona, sono i numeri a parlare. Furti, risse, stalking, violenza sessuale, droga: la Polizia è costantemente in prima linea.  Presente anche nei comuni limitrofi, con i fari puntati prevalentemente sull’ordine pubblico. Lo sa bene il Questore di Roma Guido Marino, sempre attentissimo ad ogni aspetto legato ai commissariati distaccati e puntuale nell’impartire direttive in grado di andare nella direzione del miglioramento dei servizi di istituto. Nonostante l’introduzione del numero unico per le emergenze, sono tantissimi gli utenti che ancora continuano a comporre il 113 per una richiesta di aiuto. Non è sentimentalismo becero, bensì consolidato legame che dura da anni tra i cittadini e una forza di polizia che ogni volta che la gente chiama si fa trovare. Attività investigativa, arresti e denunce hanno riempito in questi giorni le pagine dei quotidiani locali, ma tanto altro non raccontato (episodi magari meno eroici ma comunque necessitanti di grande impegno e dedizione da parte dei poliziotti) fa  parte di un medagliere del quale il commissariato di viale della Vittoria può fregiarsi a pieno titolo. Si attende ora l’arrivo del nuovo dirigente, che di sicuro troverà una struttura funzionante e dalle valide eccellenze professionali.  

 

ULTIME NEWS