Pubblicato il

Doppia assemblea Usb per dire no al piano Alitalia

Doppia assemblea Usb per dire no al piano Alitalia

Fiumicino. Lavoratori in trincea contro lo smantellamento

FIUMICINO – Effettuate all’aeroporto di Fiumicino le due assemblee in programma organizzate dai sindacati Cub e Usb, sulla questione del Piano Industriale e dei relativi tagli del personale previsti. All’assemblea, all’interno della mensa centrale di Alitalia, nell’area tecnica dell’aeroporto, si sono alternati con vari interventi i sindacalisti che stanno spiegando l’attuale situazione della compagnia aerea ai circa 200 lavoratori partecipanti, tra operai, impiegati e altro personale di Alitalia.
 «Ribadiamo un chiaro no al Piano Industriale e chiediamo un vero piano di rilancio della compagnia che può essere elaborato solo con un forte intervento pubblico, che punti alla rinascita del vettore – sostiene a Fiumicino Fabio Frati, sindacalista della Cub Trasporti – E possa scongiurare qualsiasi ipotesi di licenziamenti, taglie riduzioni di attività. Affinché le migliaia di lavoratori precari, abbandonati e senza un futuro possano essere finalmente stabilizzati. 
Questa è l’unica soluzione ai reali problemi della compagnia – conclude Fabio Frati – Perché l’attuale Piano non solo non risolve i problemi, ma punta a far ‘tirare’ avanti l’azienda un altro anno, al massimo anno e mezzo, per consentire poi lo smantellamento e la vendita».

ULTIME NEWS