Pubblicato il

Amministrative Tarquinia, Pietro Mencarini ufficializza: "Mi candido a sindaco"

Amministrative Tarquinia, Pietro Mencarini ufficializza: "Mi candido a sindaco"

Confermata domenica la sua candidatura a sindaco. Appoggio anche da ‘‘Rinnova’’ e ‘‘Idea e sviluppo’’ "La mia candidatura non è contro qualcuno, ma semplicemente a favore di qualcosa, che nel libro dei sogni o piuttosto delle speranze assomiglia ad una sorta di rinascimento tarquiniese. Ho ritenuto opportuno impegnarmi per rappresentare la società civile''

TARQUINIA – Imprenditore nel settore delle energie (gas e caldaie a pellet) ma anche uomo vicino al mondo dell’associazionismo, anche come vice presidente dell’associazione Fratelli del Cristo Risorto, che ogni anno organizza la nota processione di Pasqua. Pietro Mencarini alla fine ha detto «sì mi candido». All’età di cinquantotto anni, e tante esperienze vissute – è stato presidente della Banca della Tuscia, è tra i soci fondatori della Fondazione Etruria Mater, ed è anche una figura molto vicina al mondo cattolico, avendo un incarico anche come presidente del consiglio di amministrazione dell’Istituto Diocesano Sostentamento Clero – Mencarini ha ora deciso di mettersi in gioco con la politica.

L’ufficialità è arrivata domenica mattina con una nota nella quale ha presentato la propria candidatura con il sostegno di una lista civica già composta. Con Mencarini si sono però già schierati gli esponenti di ‘’Rinnova’’, Idea e sviluppo’’ e Forza Italia, tutta, dal consigliere comunale di Viterbo Giulio Marini al coordinatore provinciale Bacocco .

In poche ore una pioggia di attestati di stima ed entusiasmo per una candidatura ritenuta «molto autorevole, la figura giusta per governare Tarquinia».

«Ringraziando tutti coloro che mi stimano – ha scritto Mencarini – i quali in quest’ultimo periodo hanno sollecitato insistentemente un mio impegno diretto nell’amministrazione della città, intendo annunciare personalmente la mia candidatura a sindaco del Comune di Tarquinia per le prossime elezioni amministrative con una lista civica indipendente».

«Devo confessare – dice Mencarini – la grande preoccupazione per la gravosità dell’eventuale impegno amministrativo (per il quale mi rimetto al giudizio dei miei concittadini) con quello imprenditoriale, dal quale dipendono numerose altre famiglie. Tenterò di conciliare le due cose e di evitare qualsiasi conflitto di interessi, comunque oggettivamente insussistente al di là di possibili polemiche strumentali».

«La mia candidatura – aggiunge Mencarini – non è contro qualcuno, ma semplicemente a favore di qualcosa, che nel libro dei sogni o piuttosto delle speranze assomiglia ad una sorta di rinascimento Tarquiniese».

«In tale prospettiva e senza alcun fine personalistico, ho deciso di assumermi una responsabilità tanto imprevista quanto impegnativa. – spiega l’imprenditore – Si parla sempre di società civile, silenziosamente critica e difficilmente identificabile, che, però, demanda sempre ad altri la cura dei propri interessi, salvo lamentarsene ogni volta».

«Proprio per poter rappresentare in ambito locale questa società civile – conclude Pietro Mencarini – ho ritenuto opportuno impegnarmi personalmente, superando le iniziali preoccupazioni familiari ed aziendali e ringraziando ancora una volta gli “amici”, in qualche modo corresponsabili di questa scelta e tutti coloro che vorranno accoglierla favorevolmente».

«Ci sarà tempo e modo di illustrare un programma amministrativo di tipo realistico con finalità di sviluppo economico sostenibile e condiviso – rimarca Mencarini – , che sarà il frutto anche dei suggerimenti di tutti i cittadini in uno spirito di collegialità permanente». (a.r.)

ULTIME NEWS