Pubblicato il

Orto botanico: dito puntato contro il Comune

Orto botanico: dito puntato contro il Comune

Sta generando polemiche lo stato in cui versa lo spazio verde situato su lungomare Marconi

S. MARINELLA – Sta generando polemiche l’atteggiamento assunto dall’amministrazione comunale sulla vicenda dell’Orto Botanico, uno spazio verde collocato a Lungomare Marconi e da anni abbandonato a se stesso. «Sinceramente la responsabilità è del Comune – dice Sandro D’Alessandro – l’orto botanico è il più disastrato parco della città, tanto che ci vogliono circa 30-40mila euro per metterlo a norma. Il Comune se ne è sempre fregato, infatti volevano darlo in concessione solo per sei anni. Se questa amministrazione, nel 2015, ci avesse consegnato il parco già a norma e cioè con illuminazione pubblica, messo in sicurezza, sanato l’abuso del grande manufatto e ristrutturato per via delle forti infiltrazioni, fatto la voltura del contatore dell’acqua, consegnato una planimetria magari aggiornata con esatta indicazione di dove transita il collettore di scarico con l’autorizzazione a potersi allacciare, sgomberato da materiali pericolosi accumulatisi nel tempo e con l’erbaccia e i rovi tagliati, adesso sarebbero due anni che i cittadini godrebbero di un giardino aperto tutto l’anno, con la possibilità di relax, fare natura con informazione sulle specie vegetali e di gustarsi un panino, una bibita, un aperitivo, dove portare a giocare i bambini e gli amici a quattro zampe. Si sarebbe potuto dare alle associazioni, gratuitamente, tanti spazi per le loro iniziative culturali e di intrattenimento, alle scuole di fare visite guidate e laboratori, agli amanti dell’orticultura di usufruire di una serra e un orto biodinamico con tanto di corsi e conferenze. Noi ci saremmo messi a disposizione, anche spendendo dei soldi nostri, in cambio di un rientro economico con il chiosco bar. Purtroppo non è stato così e i risultati si vedono».

ULTIME NEWS