Pubblicato il

Rischia di soffocare con un boccone di carne: salvato bimbo

Rischia di soffocare con un boccone di carne: salvato bimbo

Sfiorata la tragedia domenica in un ristorante di Allumiere dove un bimbo di 10 anni ha ingerito malamente del cibo rischiando di strozzarsi. Fortunatamente tra gli avventori c’era un infermiere di Civitavecchia Il piccolo era diventato cianotico. Marco Montaruli in pochi secondi è intervenuto operando la manovra di disostruzione dal basso verso l’alto

ALLUMIERE – Tragedia sfiorata ad Allumiere. Grazie al pronto intervento di un infermiere che con sangue freddo e competenza ha praticato con successo una perfetta manovra di disostruzione pediatrica, il rischio di soffocamento per un bambino è stato scongiurato. Domenica, durante il pranzo, presso il ristorante La Fontanaccia, a La Bianca, alcune persone impaurite hanno chiesto concitati se c’era un medico tra gli avventori ma non c’erano e allora subito è intervenuto Marco Montaruli di Civitavecchia, un bravissimo infermiere del reparto di Cardiologia dell’ospedale San Paolo di Civitavecchia. Accorso sul posto si è trovato di fronte un bambino di 10 anni che ha rischiato il soffocamento a causa di due bocconi di carne. ingerita malamente. Il bambino era cianotico. Mentre si stava chiamando l’ambulanza, l’infermiere civitavecchiese in pochi secondi è intervenuto operando la manovra di disostruzione dal basso verso l’alto e i due pezzi di carne sono usciti e il bambino si è ripreso e non è stato necessario l’intervento dell’ambulanza. Nel ristorante quindi dopo i momenti di panico è ritornata la calma e i genitori e i parenti del bambino hanno ringraziato l’eroico infermiere.

Rom. Mos.

ULTIME NEWS