Pubblicato il

La crocieristica mondiale approda in Confcommercio

CIVITAVECCHIA – La crocieristica mondiale approda in Confcommercio, rafforza e completa il quadro della logistica e dei trasporti presente in Conftrasporto con tutte le componenti di terra, ferro, cielo e mare. A fare il suo ingresso nel sistema confederale è la Cruise Lines International Association, meglio nota come Clia, la più grande associazione di settore, voce unica delle compagnie crocieristiche di tutto il mondo. Presente in tutta Europa, così come in America, Asia e Australia, ha uffici in 15 diversi Paesi, fa viaggiare ogni anno 23 milioni di passeggeri e annovera le più prestigiose compagnie crocieristiche al mondo sia oceaniche che fluviali.

Si traccia una nuova rotta sull’onda della rappresentanza, della formazione e della promozione, nell’interesse comune di un settore che non conosce crisi: solo sul fronte dei passeggeri europei, con un totale di 6,7 milioni di viaggiatori, il 2016 ha registrato un aumento del 3,4% rispetto al 2015. Lo dice la stessa Clia nella sua indagine annuale, che vede l’Italia salda al 3° posto tra i mercati comunitari con una quota dell’11%, mentre, guardando all’Europa nella sua totalità, nel 2015 il settore delle crociere ha contribuito alla nascita di 360.571 posti di lavoro; 41 miliardi sono stati il contributo totale all’economia, oltre 11 dei quali in redditi da lavoro dipendente.

Con l’ingresso di Clia in Confcommercio-Conftrasporto si realizza un concreto, formidabile progetto di rappresentanza che abbraccia una nuova realtà internazionale e consolida il quadro delle 35mila imprese dei trasporti già presenti nel sistema confederale. 

ULTIME NEWS