Pubblicato il

Gruppo di ragazzi minacciati e rapinati in una via del centro

Gruppo di ragazzi minacciati e rapinati in una via del centro

Sul fatto indagano i Carabinieri della stazione di Cerveteri, coordinati dalla Compagnia di Civitavecchia. Due soggetti incappucciati armati di mazza da baseball e taglierino hanno costretto i giovanissimi a mettersi in ginocchio per poi derubarli del denaro in loro possesso

di TONI MORETTI

CERVETERI – Fattaccio avvenuto nell’ambiente giovanile. Alcune sere fa in una via del centro un pò buia e appartata, frequentata principalmente da giovanissimi, un gruppo di questi era impegnato a scambiarsi le proprie chiacchiere, come è sempre stata abitudine di ogni generazione. 
Quella sera però, altri giovani, sembra due, armati uno di una mazza da baseball e l’altro con un taglierino, col volto coperto, intimano al gruppo di mettersi in ginocchio e di consegnare il denaro in loro possesso. 
Saranno i Carabinieri della stazione di Cerveteri coordinati dal Comando della Compagnia di Civitavecchia a configurare tipo di reato e circostanze nel corso delle indagini sulle quali si mantiene il massimo riserbo. Un fatto mai successo in questa città, che sembra si possa annoverare non certo come un gesto di bullismo ma di fatto nel compimento di un atto di criminalità nel mondo giovanile. 
Encomiabile il costante lavoro di controllo operato dalle forze dell’ordine che nonostante il numero carente del personale “marcano” stretto il territorio e con professionalità e competenza affrontano i problemi e gli sviluppi di una città che cresce. 
Ma corre l’obbligo anche di prendere atto di un fenomeno che con risposte civili, magari dedicando maggior tempo al controllo ed all’orientamento dei propri figli e spronandoci l’uno con l’altro, a dare un’offerta migliore di intrattenimento e di svago ad una generazione che si sente rassegnata al “muretto”, potrebbe rimanere isolato e presto dimenticato.

ULTIME NEWS