Pubblicato il

La Passione di Cristo commuove i fedeli

La Passione di Cristo commuove i fedeli

Tanta gente la sera del Venerdì santo ha partecipato alle processioni che si sono svolte a Tolfa e Allumiere Don Giovanni Demeterca: «Molti hanno voluto commemorare e rievocare la morte del Signore con gesti in segno di penitenza»

di ROMINA MOSCONI

TOLFA – A Tolfa e ad Allumiere tante persone sono scese in piazza per assistere alle processioni del Cristo Morto che si sono svolte venerdì sera.

A Tolfa ali di folla hanno fatto da corridoio al lungo corteo religioso accompagnato dalle note struggenti suonate dalla banda Giuseppe Verdi che hanno scandito il ritmo del lento incedere dei figuranti e dei penitenti.

La processione, che ha preso il via dalla chiesa del Crocifisso, anche quest’anno la processione del Venerdì Santo è stata molto partecipata e vissuta con uno spirito di grande fede.

Perfetta l’organizzazione di don Giovanni Demeterca. A vedere la processione c’erano davvero tante persone venute anche da tutto il comprensorio, alcuni addirittura da Roma.

«Il fascino di questo evento – spiega don Giovanni Demeterca – sta nella semplicità e nell’umiltà di chi vuole commemorare e rievocare la morte del Signore facendo qualche gesto in segno di penitenza e di proponimento per una vita cristiana più coerente con il Vangelo». Tra le associazioni presenti ricordiamo la banda Verdi, il gruppo ASDA, i penitenti, le pie donne, il coro popole meus, le autorità civili e militari. Bellissimo e da brividi il quadro realizzato dal gruppo Asda. Al termine della processione il parroco don Giovanni Demeterca ha ringraziato il popolo tolfetano «per l’attaccamento alle tradizioni, per la testimonianza di fede e per l’impegno di ciascuno nella riuscita della manifestazione».

Ben riuscita la processione del Venerdì Santo anche ad Allumiere uscita e rientrata dalla chiesa parrocchiale.

Il corteo religioso, accompagnato dalla banda Amici della Musica, è stato guidato da don Ruy e ha visto la partecipazione delle varie associazioni e delle Contrade. Moltissimi i figuranti, i fedeli e i portatori delle statue col volto coperto dai cappucci bianchi. Folto il pubblico che ha assistito al corteo religioso. Molto apprezzate come sempre le bella statue del Cristo Morto e della Madonna Addolorata.

ULTIME NEWS