Pubblicato il

In scena lo spettacolo ''Il Principe Galeotto'' di Roberto Disma

CERVETERI – Non è nuovo, Agostino De Angelis, attore e regista della nostra città, a stupirci  con rappresentazioni  “frugate” nella storia dell’arte e della letteratura, adattate con maestria e orientate a divulgare ciò che da molto tempo ha in animo e persegue con maestria: gli Etruschi, della cui civiltà la sua Cerveteri  è culla e patria, hanno espresso una cultura che è stata alla base e fondante del nostro paese e della nostra storia. 
E’ così che nel quadro del progetto culturale “ Sulla via degli Etruschi”, da egli stesso ideato, venerdì, presso la Sala Ruspoli è stato rappresentato lo spettacolo ”Il Principe  Galeotto”,  di Roberto Disma.  Sulla linea del Teatro di Narrazione, lo spettacolo tratta la genesi e la stesura in chiave satirica e parodistica, ma mai dissacrante, del Decameron di Giovanni Boccaccio.  
Divertente e non priva di interesse è stato il trovarsi catapultato in una Firenze del 1348, afflitta dalla peste e dalla corruzione, con colui che proprio volentieri non era tornato da Napoli, per niente felice di aver dovuto lasciare la sua amata Fiammetta, dove la sua ispirazione veniva spesso interrotta da personaggi irrequieti che proponevano, discutevano e orientavano la loro sorte.  L’impressione è stata che lo spettatore diventas
se tutt’uno con la scena e vivesse quei dialoghi, avvertisse quei sapori antichi in qualche modo rivivendoli. Proprio un bell’impasto gestito magistralmente nei tempi e negli stati emozionali. Lo spettatore, poi non ha potuto non notare ed apprezzare il fatto che fosse tutto inedito.
Inedito il testo. Inedite  le musiche che hanno accompagnato le scene. Inedite le  fotografie che costituivano una scenografia incentrata sui temi trattati nell’opera.
Lo spettacolo è stato realizzato dalla Compagnia Teatrale dell’Università di Catania “Teatro alla Lettera”: con Roberto Disma, Giulia Gulino, Francesco Fiaschi, Ginevra Alibrio; fotografie di Martina Marotta.

ULTIME NEWS