Pubblicato il

Riposizionata la nuova lapide dedicata a Guglielmo Marconi

Riposizionata la nuova lapide dedicata a Guglielmo Marconi

Proseguono i festeggiamenti in onore di Santa Fermina. Tanti gli appuntamenti anche domani e lunedì 

CIVITAVECCHIA – Sono giornate dense di appuntamenti quelle organizzate nell’ambito del calendario di festeggiamenti in onore di Santa Fermina. Questa mattina infatti sono state inaugurate le mostre ospitate nei locali della Rocca Medievale. C’è quella fotografica antologica del Palio Marinaro a cura dell’Associazione Cine Fotografica Civitavecchia, con l’esposizione delle foto su “Aquae Tauri” sito archeologico nell’area della Ficoncella, con la collaborazione della Società Storica Civitavecchiese, e poi quella collettiva di pittura a tema “Civitavecchia ieri e oggi. Il suo mare e le sue tradizioni” a cura dell’associazione artistico culturale “Canto d’Amore”. Stand di associazioni di volontariato, Pro loco e ristoranti hanno accolto i numerosi visitatori presso il Molo Sardegna, mentre tanti sono stati i curiosi che si sono affacciati al Forte Michelangelo dove si sono svolte le diverse iniziative per il 30° International Marconi Day a cura dell’associazione Radioamatori Italiani: attivata anche la stazione radio IQ0CV attraverso la quale sono stati effettuati collegamenti a livello nazionale ed internazionale. E questa è stata anche l’occasione per riposizionare nel corso di una breve cerimonia, la lapide dedicata a Guglielmo Marconi, distrutta ed abbandonata ed oggi ricostruita. La lapide era stata posta all’interno del porto il 13 maggio del 2000 dalla sezione Ari di Civitavecchia, il radio club riconosciuto dallo stesso Marconi fin dal 1927, in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria ad Elettra Marconi, figlia dell’inventore. Il mese scorso la segnalazione e la denuncia, con la richiesta di onorare la memoria di Marconi, molto legato a Civitavecchia e a questo territorio. E così oggi la lapide è stata riposizionata all’interno dello scalo, accanto al Forte Michelangelo e alla statua di Santa Fermina. Particolarmente soddisfatto il presidente della Società Storica Civitavecchiese Enrico Ciancarini, figlio dello storico marconiano Patrizio.

Anche domani saranno diverse le iniziative in programma, tra sport e solidarietà. Re della giornata sarà senza dubbio il Palio Marinaro tra i rioni storici al porto storico, ma non mancheranno altri eventi. La gara di pesca canna da riva per adulti, il trofeo di nuoto sincronizzato, quello di beach volley, il terzo memorial “Oscar Barletta” di atletica leggera in pista alle 14 al Moretti Della Marta e alle 15 presso i locali della ex stazione marittima al porto la seconda edizione del torneo di calciobalilla il cui ricavato sarà devoluto alla raccolta fondi a favore dell’Assproha. Al mattino, invece, sempre al porto storico si terrà il Vespamotoincontroraduno memorial “Bruno De Vita e Andrea Balloni”. Alle 12 è previsto un giro turistico per le vie cittadine con arrivo a Tolfa.

Lunedì invece spazio alla cultura con la mostra di pittura presso il foyer del Traiano e alle 18 la conferenza storica “Il comitato di Santa Fermina e le Confraternite cittadine”: il convegno, che si terrà presso la chiesa di Santa Maria dell’Orazione e Morte, vedrà come relatori Carlo De Paolis, Giovanni De Paolis e Giacomo Catenacci.

Carlo Canna

ULTIME NEWS