Pubblicato il

Nessun allaccio fognario, chiusa con ordinanza Asl un'attività di ristorazione

Nessun allaccio fognario, chiusa con ordinanza Asl un'attività di ristorazione

LADISPOLI – Oltre ad alcune abitazioni anche il Ristorante La Vela non avrebbe nessun allaccio in fogna. E’ quanto emerge da un’ordinanza emessa dalla ASL RM 4 l’11 aprile scorso, per la quale è stata disposta la chiusura immediata della nota attività di ristorazione. Un episodio di cui ha dovuto prendere atto anche il comune di Ladispoli, emettendo la sospensione per tre mesi della licenza per la somministrazione di alimenti di tipo C. L’assenza di allaccio in fogna e la conseguente mancanza dei requisiti igienico sanitari per lo smaltimento dei liquami derivanti sia dai bagni che dalle cucine, non consentirebbe la prosecuzione dell’attività all’interno ad un contesto di abusivismo già dichiarato dallo stesso comune di Ladispoli e per il quale penderebbero anche ordinanze di demolizione di alcuni manufatti. Nella stessa area infatti sorgerebbero anche due campi da tennis ed uno da calcetto, la cui realizzazione sarebbe stata autorizzata nel 1988 attraverso una concessione edilizia. 
Ma si sarebbe scoperto ora che la concessione edilizia, dalla quale poi erano derivate opere abusive e poi condonate, non sarebbe regolare perché non rilasciabile.  Un fatto in questo caso che però metterebbe in luce un danno nei confronti dei proprietari della struttura, i quali avrebbero prima realizzato un’opera dietro concessione edilizia per poi scoprire ora che tale concessione era stata rilasciata erroneamente.

ULTIME NEWS