Pubblicato il

Molo Vespucci: torna a riunirsi il comitato portuale

Molo Vespucci: torna a riunirsi il comitato portuale

Il vecchio organismo convocato dal presidente dell’Adsp Francesco di Majo per via del mancato insediamento del comitato di gestione portuale: manca ancora il rappresentante della Città Metropolitana. Il sindaco Cozzolino: "Conto di arrivare al tavolo con l’atto di nomina da parte di Raggi" 

CIVITAVECCHIA – È convocato per questa mattina a Molo Vespucci il comitato portuale del network di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta. 
Il vecchio organismo, sostituito con la riforma della legge dal nuovo Comitato di gestione dell’Autorità di Sistema Portuale, è stato chiamato a riunirsi in via eccezionale dal presidente Francesco maria di Majo che, a cinque mesi ormai dalla propria nomina, non è riuscito ad insediare ancora il comitato di gestione per la mancata designazione del membro della Città Metropolitana. 

Ma ci sono delle scadenze da rispettare, in particolare l’approvazione entro il 30 aprile del bilancio di previsione. E così il presidente Di Majo, seguendo l’esempio dei colleghi di La Spezia e Livorno, Carla Roncallo e Stefano Corsini, ha deciso di convocare il vecchio comitato .
All’ordine del giorno, quindi, l’approvazione del bilancio di previsione e la relazione del presidente per l’anno in corso. 
Niente bilancio consuntivo e soprattutto niente nomina del segretario generale, che dovrà invece attendere l’insediamento del comitato di gestione. 

Proprio su questo aspetto il sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino conta di arrivare alla seduta odierna con l’atto di nomina da parte della Città Metropolitana da portare all’attenzione di Molo Vespucci. «Sono stato per tutta la mattinata di oggi (ieri ndr) – ha spiegato il primo cittadino – al telefono con il sindaco Virginia Raggi e con il suo staff per cercare di sbloccare questa pratica». Sindaco Raggi che, nelle ultime settimane, è finita nell’occhio del ciclone proprio per questa mancata nomina. 

A quanto pare, dopo il bando e l’iniziale nomina dell’ingegner Matteo Africano, poi mai formalizzata e mai portata in consiglio metropolitano, Raggi avrebbe deciso di procedere proprio con questa designazione. Anche se ancora deve essere ratificata dal consiglio, passaggio obbligatorio se anche oggi arrivasse sul tavolo del comitato portuale l’atto di nomina a firma dell’esponente grillino.

ULTIME NEWS