Pubblicato il

Forza Italia: "Civitavecchia ed i paradossi sull'ambiente"

Forza Italia: "Civitavecchia ed i paradossi sull'ambiente"

CIVITAVECCHIA – “Al Comune ci sono i sedicenti paladini dell’ambiente, ma per sapere se possono respirare tranquilli i civitavecchiesi devono aspettare l’iniziativa di un sindaco di una città limitrofa, alla ricerca di visibilità in campagna elettorale. È questo l’incredibile paradosso a cui tutti possono assistere”. Forza Italia torna ad intervenire sulle tematiche ambientali, all’indomani della lettera che il presidente del Consorzio per l’Osservatorio ambientale Mauro Mazzola, sindaco di Tarquinia, ha inviato al Ministero e alla Regione Lazio. E chiede che la Pisana ed Arpa Lazio chiariscano lo stato della Rete di Qualità dell’Aria, delle misurazioni effettuate ed il nuovo assetto di gestione della Rete “determinato dal passaggio della rete stessa – hanno aggiunto gli azzurri – dal Consorzio ad Arpa, verificatosi dopo la decisione unilaterale del Comune di Civitavecchia di uscire dal Consorzio. Alla faccia del programma elettorale fondante sull’ambiente, sulla partecipazione, sulla trasparenza, se prima il Pincio era padrone degli strumenti di controllo, ora i cittadini non possono neanche vedere dai display qual è la qualità dell’aria”.

Il circolo locale aspetta quindi le risposte dagli enti preposti a livello regionale, “a tutela del primario interesse dell’ambiente e della salute, ma anche – hannno sottolineato – al fine di ripristinare un clima di serenità che consenta che l’esercizio della centrale avvenga in un contesto di trasparenza da parte delle istituzioni, tenendo alta l’attenzione ma senza ingenerare preoccupazioni ingiustificate nella popolazione che poi, come abbiamo potuto finalmente constatare – hanno concluso gli azzurri – viene presa da anni in giro dai falsi ambientalisti in cerca di voti facili”.

ULTIME NEWS