Pubblicato il

Usb: “Amministrazione irrispettosa, arrogante e bugiarda”

Usb: “Amministrazione irrispettosa, arrogante e bugiarda”

Il sindacato chiede la mobilitazione di tutti i dipendenti comunali per lo stato di agitazione: “Siamo a Maggio 2017 e la produttività collettiva del 2016 ancora non è stata liquidata e molto probabilmente non sarà liquidata neanche entro il 27 di questo mese”

CIVITAVECCHIA – “Siamo a Maggio 2017 e la produttività collettiva del 2016 ancora non è stata liquidata e molto probabilmente non sarà liquidata neanche entro il 27 di questo mese”.

Lo dichiara il coordinamento di Civitavecchia dell’Usb pubblico impiego che chiede ai lavoratori comunali di tenersi pronti per lo stato di agitazione e  spiega come “appena insediata questa Amministrazione pensò bene di togliere ai dipendenti comunali il finanziamento del Fondo del salario accessorio per nuovi servizi – proseguono dal sindacato – e, contemporaneamente al Mef che chiedeva ipotetici rimborsi per i soldi investiti dalle precedenti amministrazioni negli anni passati, bloccò tutto il Fondo per molti mesi”.

L’Usb aggiunge che dopo tre anni si sottoscrivono accordi sindacali, si firmano verbali e si concorda il nuovo Contratto decentrato e la ripartizione del Fondo del salario accessorio 2016 con scaglionamento di risorse da liquidare a Marzo e Aprile 2017 ma, ad oggi, ancora nessun pagamento.

“Nonostante le richieste  dei sindacati di convocazione della Delegazione Trattante – dichiarano con durezza dall’Usb –  nonostante la diffida di segnalazione all’Aran per mancato rispetto degli accordi e del nuovo Contratto decentrato, questa Amministrazione nell’assoluto menefreghismo e silenzio non rispetta le organizzazioni sindacali, non rispetta i lavoratori comunali ma soprattutto non rispetta gli accordi.  

L’Usb accusa l’amministrazione di essere “irrispettosa, arrogante e bugiarda” e chiede la mobilitazione “di tutti i lavoratori comunali per lo stato di agitazione, per una assemblea generale e per le eventuali e immediate azioni di lotta a contrasto”. 

ULTIME NEWS