Pubblicato il

Unilabor: predisposti gli atti per il recupero delle pendenze

Unilabor: predisposti gli atti per il recupero delle pendenze

Il rappresentante del Consorzio per le pulizie incita il Pincio ad usare il suo debito per pagare i lavoratori. Giangrasso: "Il Comune ha la mia collaborazione se vuole effettuare un intervento sostitutivo" 

CIVITAVECCHIA – “Il Consorzio ha già predisposto gli atti per il recupero degli oltre 250mila euro ancora pendenti per l’appalto del tribunale e per il Comune, su cui grava un credito equivalente, stiamo procedendo nello stesso modo”. 

Lo dichiara Claudio Giangrasso a nome della Unilabor scarl, ditta uscente nell’appalto per le pulizie del Comune di Civitavecchia. Parole che giungono dopo le dichiarazioni del sindaco pentastellato Antonio Cozzolino dei giorni scorsi. Giangrasso ritiene necessario chiarire la posizione dell’azienda.

“Le retribuzioni del mese di febbraio, già in parte erogate – ha spiegato – sono state saldate con bonifico. Per il mese di marzo e aprile qualora il comune intendesse, così come pubblicamente ha dichiarato, valersi della facoltà di eseguire un legittimo intervento sostitutivo, e quindi – evidenzia – usando immediatamente il suo debito per saldare quanto dovuto direttamente ai lavoratori, ribadisco, ha la mia piena collaborazione». Il rappresentante del consorzio Unilabor sembra quindi incitare il Comune a procedere con l’intervento sostitutivo per saldare quanto dovuto ai lavoratori senza però rinunciare a sottolineare, in un passaggio della nota, una «reiterata inadempienza dei soggetti committenti coinvolti”.

La vicenda, infatti, è stata da sempre caratterizzata da un rimpallo di responsabilità ed a farne le spese sono sempre stati i lavoratori, nell’incertezza costante di ricevere quanto gli sarebbe spettato di diritto. Giangrasso conclude assicurando che “il Consorzio farà ogni sforzo possibile, come sempre in questi anni, per affrontare e risolvere ogni pendenza”.

ULTIME NEWS