Pubblicato il

Caso Vannini: oggi l'ottava udienza

Caso Vannini: oggi l'ottava udienza

Continua il processo per la morte di Marco, ucciso da un colpo di pistola a casa della fidanzata Martina. Davanti ai giudici i testimoni della parte civile, mentre si aspetta il momento in cui parlerà Ciontoli

LADISPOLI – Continua il processo per la morte di Marco Vannini.
Tutto pronto, infatti,  all’ottava udienza del processo Ciontoli, inizialmente fissata per il 12 aprile e poi rimandata a oggi.
Il procedimento vede imputato il padre della ragazza di Marco Vannini, Antonio Ciontoli, dalla cui arma è partito il colpo di pistola che ha provocato la morte del ventenne di Cerveteri. Accusati di omicidio volontario in concorso anche la moglie e i figli di Antonio, Maria Pezzillo, Federico e Martina Ciontoli. Sulla ragazza di Federico, Viola Giorgini, grava invece l’imputazione di omissione di soccorso. 
Davanti al collegio giudicante presieduto da Anna Argento presso la Corte d’Assise di Roma sfileranno i testimoni della parte civile, tra i quali il datore di lavoro di Marco che d’estate lavorava come bagnino in uno stabilimento balneare a Ladispoli, e una vicina di casa dei Ciontoli che racconterà ciò che ha visto e sentito in quei drammatici minuti precedenti all’arrivo dei soccorsi. Il momento più atteso resta quello in cui Antonio Ciontoli accetterà di deporre in aula. 
La decisione di parlare era stata annunciata dal suo legale Andrea Miroli al termine dell’udienza del 13 marzo. 

 

ULTIME NEWS