Pubblicato il

Sprar, il Comune pensa al bando

Il vicesindaco Daniela Lucernoni rassicura: "Faremo in modo che non ci siano concentrazioni eccessive". C'è tempo fino al 30 settembre per presentare un progetto completo VIDEO

Il vicesindaco Daniela Lucernoni rassicura: "Faremo in modo che non ci siano concentrazioni eccessive". C'è tempo fino al 30 settembre per presentare un progetto completo VIDEO

CIVITAVECCHIA – Dopo il via libera del consiglio comunale allo Sprar si pensa al bando. Il vicesindaco pentastellato Daniela Lucernoni ha spiegato ai microfoni dell’emittente locale Trc che una delle priorità sarà il non concentrare troppe persone nello stesso quartiere o nella stessa palazzina.

“Faremo in modo che non ci siano concentrazioni eccessive – ha dichiarato Lucernoni – faremo un’indagine di mercato per vedere chi è disponibile a quelle condizioni, qualora poi il bando non vada a buon fine o comunque non risponda alle esigenze potremo anche pensare di ridurre il numero di migranti da accogliere e magari farlo in due step”.

Rassicurazioni quindi dalla grillina anche in risposta ai dubbi sollevati dall’opposizione nel corso dei lavori dell’ultimo consiglio comunale. In caso quindi il bando dovesse andare deserto per determinati quartieri o comunque non si riuscisse a distribuire i migranti in maniera omogenea si penserebbe a numeri più ridotti.

“Possiamo farlo per 194 persone ma anche meno – ha aggiunto il Vicesindaco – quindi se le condizioni non consentiranno di rispondere alle esigenze dell’amministrazione faremo un’accoglienza per meno persone. Dobbiamo presentare un progetto finito al Ministero dell’Interno entro il 30 settembre, quindi questi mesi serviranno a mettere a punto tutte le procedure amministrative necessarie”.

VIDEO

ULTIME NEWS