Pubblicato il

In ritardo la proposta di accordo: slitta il vertice sulle municipalizzate

In ritardo la proposta di accordo: slitta il vertice sulle municipalizzate

Hcs-NewCo. Le parti sociali chiedono tempo per verificare quando inviato dal Comune

CIVITAVECCHIA – La partita è delicata e la fretta non  è certo una buona consigliera. E così è stato rinviato l’incontro in programma domani mattina a Palazzo del Pincio sul passaggio dei lavoratori dalle municipalizzate in liquidazione alla NewCo Civitavecchia Servizi Pubblici. La richiesta di far slittare il vertice è arrivata dalle parti sociali, considerato che già la proposta di accordo è stata inviata dal Comune con un giorno di ritardo rispetto ai termini inizialmente stabiliti. Dunque le parti torneranno a vedersi non prima del 16 maggio.

Nel frattempo però si lavora. Domani infatti si terrà una riunione interconfederale tra sindacati per discutere proprio della bozza di accordo inviata dal Pincio che non sembra convincere. Sette pagine che non darebbero certezze e non garantirebbero quelle soluzioni a cui forse si sarebbe dovuti arrivare prima. Perché quanto prospettato oggi, dopo tre anni, racchiude in sè molti dubbi. Ed i sindacati, lo hanno fatto capire chiaramente, non sono disposti a prendersi delle responsabilità che non sono le loro e non vanno nella direzione di tutelare i lavoratori, obiettivo primario. Si lavora per cercare di tagliare circa 700mila euro di costo del lavoro: tra le ipotesi l’eliminazione di uno scatto di anzianità, il taglio del 6% degli stipendi lordi o un permesso non retribuito al giorno in un mese. I sindacati domani cercheranno anche di mettere nero su bianco delle proposte migliorative da presentare al Pincio. 

ULTIME NEWS