Pubblicato il

Pendolari: criticità e proposte arrivano in Regione

Pendolari: criticità e proposte arrivano in Regione

CIVITAVECCHIA – Criticità, possibili soluzioni e richieste. È stato un incontro positivo quello di questa  mattina in Regione Lazio, alla presenza dell’assessore ai Trasporti del Comune Enzo D’Antò e del rappresentante del comitato pendolari Civitavecchia-Santa Marinella Benedetto Risi. Dopo la conferma del Frecciabianca delle 18.27 da Roma Termini, il comitato ha portato all’attenzione della Regione una serie di proposte. «Piccoli accorgimenti – ha spiegato Risi – per migliorare la qualità della vita dei pendolari». A partire dall’inserimento di un treno da Civitavecchia alle 4.40 soprattutto per i turnisti e per chi quindi deve raggiungere la Capitale entro le 6 del mattino. La Regione potrebbe già inserire un bus Cotral per coprire quella fascia oraria valutando l’opzione ferroviaria in caso di una risposta consistente. Ribadita la necessità di prolungare fino a Civitavecchia l’attuale Roma Termini-Ladispoli delle 20.27 e di aumentare le carrozze del treno che parte alle 7.44 da Civitavecchia. Portate all’attenzione del dirigente anche le criticità dei pendolari di Tarquinia e Montalto. E si è tornato poi a parlare della differenziazione tra flusso turistico e pendolari, magari permettendo ai primi di usufruire del ‘‘Birf’’, con una sorta di Birg aumentato, del Frecciabianca ed Ic delle 9.18 e 9.24. «Su questo tema – ha concluso l’assessore D’Antò – convocheremo al più presto un tavolo tecnico tra Comune, Authority, Regione e ferrovie».

ULTIME NEWS