Pubblicato il

Arriva il "pane sospeso" in consiglio comunale

Arriva il "pane sospeso" in consiglio comunale

La mozione è stata presentata da Elena D'Ambrosio che ha spiegato: "è nostra intenzione creare una rete di panetterie dove chi vuole può lasciare del pane pagato per i più bisognosi"

CIVITAVECCHIA – Il “pane sospeso” sbarca in consiglio comunale. La mozione è stata presentata dal consigliere Elena D’Ambrosio, ed ha lo scopo di raccogliere le adesioni delle panetterie e delle scuole cittadine per diffondere la pratica di lasciare del pane pagato per i più bisognosi.

“Il pane sospeso è simile al caffè sospeso, ossia l’antica buona pratica di Napoli dove le persone possono lasciare un caffè pagato per le persone bisognose che non possono permetterselo – spiega Elena D’Ambrosio – è nostra intenzione promuovere valori come la solidarietà e la generosità e creare una rete di panetterie, con l’aiuto anche del sito istituzionale del Comune e della stampa locale, dove chi vuole può lasciare del pane pagato per i più bisognosi”.

D’Ambrosio ha spiegato che gli esercizi commerciali si impegneranno nel mantenere la privacy di chi usufruirà di questo servizio.

“In un contesto generale di crisi economica e di difficoltà – ha concluso la grillina – il pane sospeso può essere un semplice ma significativo segnale di vicinanza alle classi più deboli”.

ULTIME NEWS