Pubblicato il

Cultura e musica nel segno della "Patafisica"

TARQUINIA – Una tre giorni, quella che si apre oggi e che prosegue fino a domenica, dedicata alla ‘‘Patafisica’’. Ma di che cosa si tratta? Come l’ha definita lo scrittore francese Alfred Jarry, è la ‘‘scienza delle soluzioni immaginarie’’ che si propone di studiare ‘‘ciò che si aggiunge alla metafisica, estendendosi così lontano al di là di questa quanto questa al di là della fisica’’; fondata sul principio dell’equivalenza universale e della conversione dei contrari, e intesa allo studio delle ‘‘leggi che regolano le eccezioni’’.  
La rassegna è ospitata a Tarquinia, nella sala consiliare del Palazzo Comunale, organizzata dall’assessorato alla cultura e dall’Istituto Patafisica Romanense, in collaborazione con l’associazione La Lestra e il CAG, Centro di Aggregazione Giovanile. 
Si partirà questo pomeriggio, alle 17, con la presentazione di mostre di pittura, scultura e fotografia, per proseguire alle ore 17,45 con “Incontro con la Patafisica” e alle 19, con “Musica Introspettiva” con il trio di Andrea Mercadante pianoforte, Ginevra Abbruzzese voce, Luca Franco contrabasso, che presenterà cantautori italiani e stranieri, da De Gregori a Rino Gaetano, da Bob Dylan, Vinicio Capossela fino ai  Beatles. 
Domani invece, a partire dalle 18, un ricco rprogramma di interventi ed appuntamenti tra lettura, cinema e musica. Alle 20 ‘‘Pata blues musica’’ con Mario Donatone detto il Ray Charles bianco al piano, Lucio Turco alla batteria, Angelo Cascarano chitarra, basso. Ospite Alberto Bolli piano&forte e voce Medley Elton John, The Beatles e Bob Dylan.
Domenica a partire dalle 17.30 spazio alla cucina e alla musica. Alle 19 ci si diverte con lo swing patafisico, da Renzo Arbore sestetto di Lucio Turco pataphisique drums, Riccardo Biseo Piano, Michael Supnick tromba trombone,  Gianni Saint Just Clarinetto, Nicola Borrelli Basso e Laura Sciocchetti voce. Gli ingressi agli eventi sono liberi.

F.F.

ULTIME NEWS