Pubblicato il

"Rifiuti, Roma deve condividere le scelte con le comunità locali"

"Rifiuti, Roma deve condividere le scelte con le comunità locali"

Ecco i punti cardine della mozione di Pascucci non votata al Consiglio Metropolitano

CERVETERI – «Se sotterrarli o bruciarli in Provincia è il modo per risolvere l’emergenza rifiuti a Roma, non ci sembra che il M5S stia proponendo quelle idee innovative di cui si fanno porta bandiera sui blog. In Consiglio, infatti,  i consiglieri Metropolitani di Roma Capitale del Movimento 5 Stelle si sono alzati e sono usciti dall’Aula facendo mancare il numero legale e rendendo impossibile votare la mozione dal titolo “Per il rispetto delle norme comunitarie e per una corretta gestione dei rifiuti” avente per oggetto il tema quanto mai odierno della gestione dei rifiuti di Roma Capitale, presentata dal gruppo Le Città della Metropoli». Così il sindaco Pascucci e consigliere Metropolitano di Roma Capitale dopo che Cerveteri compare quale sito idoneo ad ospitare impianti per la gestione dei rifiuti di Roma sul documento inviato pochi giorni fa a tutti i sindaci della Città Metropolitana, dal titolo “Individuazione delle aree idonee alla localizzazione degli impianti di gestione dei rifiuti”. 
La mozione presentata da Pascucci e non votata in Consiglio sottolinea quattro punti principali: riformulare un piano di individuazione di aree idonee ad accogliere impianti di gestione dei rifiuti, stralciando la nota inviata e ripartendo da un’ottica rispettosa delle indicazioni comunitarie; procedere con una modalità veramente partecipata dal basso che veda il coinvolgimento delle comunità locali e dei sindaci dei comuni della Città Metropolitana di Roma Capitale (anche attraverso il ricorso alla Conferenza dei Sindaci); far si che tutti i Comuni presenti nel territorio metropolitano completino l’economia circolare dei rifiuti nel proprio ambito, anche promuovendo accordi intercomunali per la implementazione di impianti di gestione virtuosa del ciclo della raccolta e recupero delle materie prime secondarie; fornire chiarimenti rispetto alle modalità mediante le quali si intenda chiudere il ciclo dei rifiuti a del Comune di Roma attraverso AMA.

ULTIME NEWS