Pubblicato il

‘‘Noi cielo azzurro’’ prepara il programma elettorale

‘‘Noi cielo azzurro’’ prepara il programma elettorale

Santa Marinella. I giovani di Pino Galletti già pensano alle elezioni del prossimo anno

S. MARINELLA – Il presidente del Movimento Noi Cielo Azzurro Pino Galletti, ad un anno esatto dalla elezioni comunali, ha deciso di mettere in moto la macchina elettorale. «Da alcuni giorni – esordisce Galletti – abbiamo iniziato a preparare quello che sarà il nostro programma in vista delle comunali. Gli esponenti dell’attuale maggioranza, si dividono su più fronti, cercando consensi tra i cittadini e facendosi vedere in ore insolite presso i luoghi comuni più frequentati, elargendo sorrisi, strette di mano e promesse di cambiamento a fronte dell’attuale critica situazione in cui versa la nostra cittadina. Mi viene da sorridere quando vedo consiglieri e assessori ancora in carica che, con la loro proverbiale “sincerità”, cercano di convincere il residente di turno che avrebbero voluto fare molto di più per la città, ma che purtroppo alcuni colleghi di maggioranza non glielo hanno permesso. Oppure perchè gli stessi uffici, con la loro lenta burocrazia, hanno fatto slittare i loro progetti. E’ veramente suggestivo, vedere questi soggetti pirandelliani in giro per la città i quali, rinnegando la loro vicinanza al sindaco Bacheca, cercano di indossare nuove vesti per iniziare a contare virtualmente i primi voti per la prossima tornata elettorale. Cosicchè, tentando di stare con un piede fuori ed uno dentro, sbandierano ai quattro venti promesse idilliache e fantasmagoriche. Ad onor del vero, sembra che gli stessi consiglieri e assessori abbiano il desiderio di ripresentarsi alleandosi con diverse persone e sotto mentite spoglie, per poter riuscire a salire nuovamente sul palco della politica santamarinellese, accaparrandosi il ruolo di primi attori senza essersi meritati questo titolo”. “Per quanto riguarda – conclude Galletti – la mia linea e quella del mio movimento, noi ci confronteremo con quelle forze politiche e con le singole persone che, nonostante la sfiducia verso i politici, hanno creduto e ancora credono in una possibile rinascita concreta di questa città”.

ULTIME NEWS