Pubblicato il

Bacheca: "Nessun gioco di potere. Da Toppi solo risultati pari allo zero"

Bacheca: "Nessun gioco di potere. Da Toppi solo risultati pari allo zero"

Il sindaco di Santa Marinella replica all’ex consigliere al quale ha ritirato la delega allo Sport  

S. MARINELLA – Il Sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca replica all’ex consigliere allo Sport Stefano Toppi in merito alle sue dichiarazioni all’indomani del ritiro della delega da parte dello stesso primo cittadino. «Innanzi tutto è bene precisare – afferma Bacheca – che non v’è alcun gioco di potere sul ritiro della delega allo Sport all’ex consigliere Toppi, ma soltanto la decisione presa in considerazione dei suoi risultati amministrativi, pari allo zero in quattro anni di mandato. Ho sperato fino all’ultimo che riuscisse a proporre iniziative, eventi o programmazione sportiva utili alla cittadinanza, ma la sua azione amministrativa era dettata perlopiù da ‘‘astio’’ politico nei confronti di una nota famiglia della città. Cosa che con lo sport niente ha a che vedere. Ma sapevo di aspettarmi poco o nulla da chi non è stato capace neppure di comprendere il funzionamento basilare di una macchina amministrativa». «Quelle poche iniziative portate a compimento – prosegue il primo cittadino – sono state a dir poco esose e molto spesso prive della giusta promozione e sul territorio non hanno lasciato nulla se non la «soddisfazione» dell’ex consigliere Toppi di cui francamente non importa niente a nessuno». «Se da un lato è vero che gli impianti sportivi non rientravano nella sua sfera di competenza diretta – aggiunge Bacheca – dall’altro sa bene che poteva senza dubbio impegnarsi di più considerato che invece il campo di calcio è in dirittura d’arrivo, così come il progetto antincendio per il Palasport ed il progetto esecutivo per la piscina comunale di cui si dispone già del mutuo per finanziare l’opera. Altro che chiacchiere. La verità è che l’ormai ex consigliere Toppi, accortosi forse del suo fallimento politico amministrativo, ha deciso di fare quello che capita spesso in queste circostanze, ovvero abbandonare la barca, provare a togliersi di dosso ogni responsabilità e scaricare le colpe su tutti gli altri tranne che su se stesso, lavandosene le mani come se nulla fosse. Ma fortunatamente in molti conoscono il ‘‘modus operandi’’ di costui e valuteranno a modo e tempo debito la sua disfatta».

ULTIME NEWS