Pubblicato il

Villaggio pescatori, la presa in giro

Villaggio pescatori, la presa in giro

Fiumicino. Ennesimo fine settimana da incubo, residenti ‘‘sequestrati’’ in casa. "Ci hanno fatto mille promesse, tutte disattese"

FREGENE – Segnalazioni, lettere, richieste di incontro e persino una protesta popolare non sono bastati ad ottenere nulla. Almeno fino ad oggi. Il Villaggio dei Pescatori continua a restare ostaggio dei villeggianti e delle migliaia di persone che prendono d’assalto i locali per sballarsi la sera.
Le rassicurazioni del Comando dei vigili urbani e del vicesindaco Anselmi a tutt’oggi sono rimaste lettera morta. 
L’ordinanza sui posti destinati ai residenti è ferma al 2012, la pattuglia dei vigili presente è tornata all’altezza del chiosco Singita e non controlla i posti dedicati ai cittadini di Fiumicino, i dossi non sono stati installati, i cartelli promessi “zona rimozione forzata” sui posti residenti non sono stati mai installati, la segnaletica verticale ed orizzontale promessa non è stata fatta, la rotonda all’altezza Singita è rimasta un progetto su carta.
In questo contesto i residenti si sentono abbandonati, ma sono decisi a non abbassare la guardia e prometto no ogni fine settimana un dettagliato report su cosa sta accadendo, sulla gravità del problema, fino a che l’Amministrazione non se ne farà carico. E se nel frattempo dovesse accadere qualcosa… almeno sarà testimoniata la richiesta fatta più volte per depotenziare quello che potrebbe trasformarsi in un problema serio.

ULTIME NEWS