Pubblicato il

Bacheca: ''Solidarietà alla Misericordia''

Bacheca: ''Solidarietà alla Misericordia''

Il sindaco di Santa Marinella esprime vicinanza all’equipe medica aggredita nei giorni scorsi. «Tali vicende non dovrebbero mai accadere, soprattutto durante un intervento di soccorso»

S. MARINELLA – Ha generato una vasta eco di commenti la notizia dell’aggressione a cui erano stati fatti oggetto alcuni volontari della Misericordia a Roma, costretti alle cure dei sanitari del pronto soccorso.

Un episodio accaduto nella notte di venerdì scorso, in una zona molto frequentata della capitale. L’equipaggio formato da volontari dell’associazione di soccorso di S. Marinella era stato allertato alcuni minuti prima, su ordine della centrale operativa del 118, e dopo aver percorso i 60 km che dividono S. Marinella da Roma si stavano portando in un quartiere della città eterna per prestare soccorso ad un residente che aveva chiesto aiuto.

Durante il tragitto, però, l’equipaggio si è imbattuto in un capannello di persone che, con chiari segni con le mani, chiedevano all’autista del mezzo di soccorso di fermarsi. Giunti sul posto, i volontari hanno notato che le condizioni della persona a terra erano critiche e quindi hanno richiesto l’intervento di una seconda ambulanza, mentre loro ripartivano per raggiungere l’abitazione della persona che aveva lanciato l’sos.

La cosa però non è stata presa bene da coloro che stavano intorno alla donna a terra e, dopo aver preso l’auto e rincorso l’ambulanza della Misericordia che stava raggiungendo la casa del paziente, hanno inziato ad inveire contro il medico e gli infermieri. Vista la situazione, l’autista dell’ambulanza ha ritenuto opportuno chiamare la polizia, mentre all’esterno gli esagitati dalle parole sono passati ai fatti, ed hanno aggredito il gruppo di soccorritori. Uno degli aggressori, ha afferrato l’infermiera e l’ha sbattuta contro un palo, mentre gli altri se la sono presa sia con l’autista sia con il mezzo di soccorso. Superato il momento di choc, l’equipaggio della Misericordia è riuscito ad arrivare nell’abitazione della persona che ha chiesto l’intervento e dopo averlo caricato sull’ambulanza lo ha trasportato al pronto soccorso dell’ospedale.

Al pronto soccorso però si sono visti costretti a ricorrere anche i componenti dell’equipaggio aggrediti, che sono stati curati per le ferite riportate durante la colluttazione. Sulla vicenda interviene il sindaco di S. Marinella Roberto Bacheca. «Esprimo la mia più sentita vicinanza e solidarietà all’equipe medica della Misericordia – dice il primo cittadino – per l’aggressione subita. Sono vicende che non dovrebbero mai accadere, soprattutto durante un servizio medico di soccorso, in quanto si potevano perdere minuti preziosi nel soccorrere l’altra persona che necessitava dell’intervento dell’ambulanza e degli infermieri a bordo. Fortunatamente tutto si è risolto positivamente». (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS