Pubblicato il

Il Leo Club dona Gps per i malati di Alzheimer

Il Leo Club dona Gps per i malati di Alzheimer

CIVITAVECCHIA – Un occhio di riguardo in più per i malati di Alzheimer che finalmente potranno avvalersi di un localizzatore gps utile in caso di loro smarrimento. E questo grazie al Leo Club.

I dispositivi sono stati donati ieri alla sede romana dell’associazione Alzheimer uniti Onlus  nell’ambito del “progetto Arianna” del distretto Leo 108L di cui Germano Ferri e Federica Ciarlantini sono i coordinatori.

Il progetto, finanziato grazie a iniziative di raccolta fondi benefiche operate da Leo club di Lazio, Umbria e Sardegna, ha come obiettivo quello di aiutare tutti coloro che soffrono di questa malattia, tra le più diffuse in Italia e che colpisce il 5 % della popolazione sopra i 60 anni, con una stima di oltre 500 mila malati in tutto il territorio.

Un grande aiuto quindi quello che vuole offrire il “progetto Arianna” ai malati di Alzheimer, che soffrono costantemente di disturbi di memoria, comportamentali e spazio-temporali.

“Il progetto Arianna è un’iniziativa lodevole con enormi potenzialità assistenziali – dichiarano la presidente dell’associazione Alzheimer uniti Onlus Roma, la professoressa Luisa Bartorelli  specialista in gerontologia e geriatria e il dottore Paolo Marin a nome dell’associazione – necessario al fine di tutelare l’incolumità dei malati di Alzheimer, ponendo particolare attenzione alla tranquillità del nucleo familiare nel quale il malato è inserito”. 

ULTIME NEWS