Pubblicato il

''Noi con Cerveteri'' contro i rifiuti di Roma

Con un’attenta disamina di studi scientifici il dottor Gaetano Giordano evidenzia i rischi per la popolazione locale e l’approssimazione del M5S

Con un’attenta disamina di studi scientifici il dottor Gaetano Giordano evidenzia i rischi per la popolazione locale e l’approssimazione del M5S

CERVETERI – Il dottor Gaetano Giordano, candidato nella lista “Noi per Cerveteri “– a sostegno del candidato sindaco Pascucci,  Medico-Chirurgo Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni- entra a gamba tesa, supportato dalla sua competenza, nella polemica con il Movimento Cinque Stelle sulla questione dei rifiuti di Roma che la sindaca Raggi intende portare a Cerveteri. «Il rischio che il territorio di Cerveteri venga invaso da una discarica che raccolga i rifiuti romani è assolutamente reale – dice – e saranno alti i rischi per la popolazione, come conferma uno studio dell’Istituto di Epidemiologia del Lazio, pubblicato nel 2016 e non a caso mai citato da enti o istituzioni pubbliche o private, e tanto meno dalla sindaca Raggi. Quindi – continua – che nel comune di Cerveteri possano arrivare i rifiuti di Roma non è affatto una bufala inventata da Alessio Pascucci, come farebbe comodo al Movimento 5 Stelle, che non perde occasione per dimostrare l’incapacità di approfondire qualsiasi problema».  Si dilunga ancora il dottor Giordano nel citare ed argomentare i rischi contenuti  nel citato studio del 2016, pubblicato sull’ “International Journal of Epidemiology” «che non è esattamente il blog di Beppe Grillo» –  dice sarcasticamente –  e cita un altro importante studio italiano del 2014 (pubblicato dall’ISS italiano), per specificare infine: «A questo punto, occorre ricordare proprio la presa di posizione della Associazione Italiana di Epidemiologia, che nel 2008, in un articolo pubblicato negli Annali dell’Istituto Superiore di Sanità, oltre ad una serie di irrinunciabili strategie per il monitoraggio ed il controllo delle discariche pubbliche, raccomanda un pieno “coinvolgimento delle popolazioni interessate in ogni fase del processo decisionale” relativo alle discariche, e cioè che gli abitanti dei siti potenzialmente ospiti di discarica siano coinvolti in ogni fase del processo di gestione delle discariche, a partire dalla possibilità di accettarne o meno la presenza nel loro Comune».  «Esattamente quello che questa Amministrazione comunale di Cerveteri – conclude Giordano –  ha sempre fatto e intende continuare a fare, come le tante lotte già portate avanti anche nelle piazza e nelle strade dimostrano. Lotte alle quali si affianca -e crediamo di essere l’unica forza politica locale a farlo- un doveroso studio di tutti gli aspetti amministrativi, giudiziari,  scientifici della questione».

ULTIME NEWS