Pubblicato il

Siccità, il Comune di Tarquinia chiede lo stato di "calamità naturale"

Siccità, il Comune di Tarquinia chiede lo stato di "calamità naturale"

Tarquinia. Mazzola: «Preoccupati per la cronica assenza di precipitazioni»

TARQUINIA – Dopo Caci da Montalto, anche Mazzola da Tarquinia. I sindaci del territorio chiedono il riconoscimento dello stato di calamità naturale per via della perdurante siccità che mette in ginocchio l’agricoltura.

 «Siamo preoccupati per il perdurare della siccità e per le conseguenze sull’agricoltura», dice Mazzola che ha firmato la richiesta dello stato di calamità. La prolungata mancanza di precipitazioni ha provocato gravi danni alle coltivazioni, compromettendo gran parte delle produzioni, e un notevole aumento dei costi per le aziende costrette a irrigare i campi laddove possibile.

«Un atto doveroso.Va riconosciuto lo stato di calamità da parte degli organi competenti. – spiega il primo cittadino – La siccità sta mettendo a durissima prova il settore ed è quindi indispensabile da parte delle istituzioni un intervento forte, per far fronte all’emergenza».

ULTIME NEWS