Pubblicato il

Antonio Campo Dall'Orto si dimette e ora è toto nome sul nuovo dg Rai

Come da previsioni della vigilia il dg Rai Antonio Campo Dall’Orto ha rimesso il suo mandato nelle mani del ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, al termine di un incontro a via XX settembre durato oltre un’ora. «In un incontro molto cordiale, il Ministro Padoan ha preso atto della decisione di Antonio Campo Dall’Orto di rimettere il suo mandato di Direttore generale Rai» si legge in una nota ufficiale della Rai, diffusa in seguito all’incontro. Con l’incontro si è aperta ufficialmente la liturgia che porterà alle dimissioni ufficiali di Campo Dall’Orto e alla nomina di un nuovo dg. Nel corso dell’incontro con il ministro, il dg uscente avrebbe rappresentato tutta la sua soddisfazione per i risultati raggiunti: dal 40% di share delle reti Rai in prime time negli ultimi due mesi alla raccolta pubblicitaria che colloca la Rai al primo posto, dagli apprezzamenti della critica televisiva a Rai Play, per citare alcuni capitoli. E nel rimettere il mandato, avrebbe poi illustrato a Padoan i quattro punti caldi sul tavolo del vertice di Viale Mazzini: dall’autoregolamentazione sulle remunerazioni per superare il problema dei ‘tetti’ ai compensi degli artisti ai palinsesti della prossima stagione, dal contratto di servizio al piano informazione. Tutte pratiche di cui si occuperà a questo punto il nuovo direttore generale. La più urgente, anche perché in qualche modo propedeutica all’approvazione dei palinsesti, è proprio l’autoregolamentazione sui ‘tetti’ ai compensi su cui però il dg uscente ha già consegnato ai consiglieri di amministrazione una ‘bozza’, che potrà dunque essere emendata e varata anche con un nuovo dg. Insomma l’uscita di Campo Dall’Orto non andrà per le lunghe e alla presentazione dei palinsesti agli inserzionisti pubblicitari, il 28 giugno a Milano, lui non ci sarà. Quanto alla possibilità di assumere, dopo le dimissioni, un nuovo incarico apicale in una delle consociate Rai (che gli sarebbe stata prospettata nei giorni scorsi, con particolare riferimento a Rai Cinema o Rai Pubblicità), Campo Dall’Orto – a quanto apprende l’AdnKronos in ambienti politici – avrebbe fatto già presente la sua assoluta indisponibilità. Dunque si apre la ‘corsa’ alla nomina del nuovo direttore generale di Viale Mazzini. (Adnkronos)

ULTIME NEWS