Pubblicato il

Eventi estivi: il Pd attacca l’assessore D’Antò

Eventi estivi: il Pd attacca l’assessore D’Antò

I dem criticano aspramente il bando delle manifestazioni  

CIVITAVECCHIA – Quando giugno è alle porte, puntualmente, si riaffacciano i soliti problemi. Stiamo parlano di aiuole piene di erba secca, cassonetti maleodoranti, schiamazzi notturni nelle zone della movida e poca acqua nelle case. Insieme a questi fedeli compagni estivi, a gran ritorno, compaiono nelle vie centrali e sul lungo mare civitavecchiese, le ennesime bancarelle che come sempre comprendono per la maggiore cibo.

E l’assessore alla Cultura, al Commercio e al Turismo, Vincenzo D’Antò, finisce nel mirino del Pd, che si scaglia contro gli stand che dediti alla vendita di hamburger e fritti, birra alla spina:  “Noi del Pd, di certo, non siamo stai teneri con molte “belle” scelte di questa Giunta pentastellata – spiegano alcuni esponenti dem – perché invece di portare innovazione, rappresentano le solite iniziative e per di più mal pubblicizzate. Questi eventi  – si legge in una nota – tolgono circa il 50% degli incassi degli imprenditori locali che si lamentano con questa amministrazione comunale. Inoltre un’altra nota negativa è data dal bando delle Manifestazioni Estive 2017 che  secondo alcuni operatori, presenterà poca cultura e molte se non moltissime bancarelle”.
 

G.B.

ULTIME NEWS