Pubblicato il

Mari e Frascarelli: "Civitavecchia ridotta ad un paese del terzo mondo"

Mari e Frascarelli: "Civitavecchia ridotta ad un paese del terzo mondo"

I vicecoordinatori locali di Forza Italia puntano il dito sui pentastellati per la vicenda acqua che ormai scarseggia da qualche giorno. "Non accettiamo lezioni da chi in 3 anni di mandato non è riuscito a portare neanche un bicchiere d'acqua nelle case dei civitavecchiesi"

CIVITAVECCHIA – “Non accettiamo lezioni da chi in 3 anni di mandato non è riuscito a portare neanche un bicchiere d’acqua nelle case dei civitavecchiesi”.

Lo dichiarano Emanuela Mari e Giancarlo Frascarelli, vicecoordinatori locali di Forza Italia, commentando la triste situazione di siccità che in questi giorni sta colpendo molti cittadini civitavecchiesi. I due puntano il dito contro l’amministrazione grillina: “Tanti  proclami ma senza aver ancora combinato nulla di concreto, anzi si: le bollette arrivano ed anche salate”.

Una situazione logorante per i civitavecchiesi visto che sono in molti “a secco da inizio maggio, ma che da oltre 3 giorni non hanno notizie di rivoli d’acqua – proseguono Mari e Frascarelli – in particolare  ci hanno contattato da via Nuova di San Liborio, via degli Orti di Santa Maria, via Alessandro Specchi e via dei Rocchi oltre alle segnalazioni continue e costanti delle zone di Campo dell’oro e San Gordiano/Boccelle. Dopo non aver fatto nulla, Il loro unico dibattito è  sul passaggio ad Ato 2 ed intanto i cittadini si ritrovano all’inizio della stagione estiva già a secco”.

Gli azzurri ritengono che la città sia ormai allo sbando e accusano i pentastellati di continuare “a sedere su una poltrona riscaldandola, senza minimamente curarsi di chi da 3 giorni consecutivi  non riesce nemmeno a lavarsi oltre a non  poter cucinare e fare lavatrici: insomma Civitavecchia ridotta davvero ad un paese da terzo mondo – concludono Mari e Frascarelli – rassegnato e senza speranza”. 

ULTIME NEWS