Pubblicato il

Acqua: lavori in vista e nuovi disagi

Acqua: lavori in vista e nuovi disagi

Ed il consigliere Mirko Mecozzi torna all'attacco dell'amministrazione 

CIVITAVECCHIA – Ancora giornate difficili sul fronte idrico. Nella tarda serata di lunedì l’ufficio acquedotti procederà alla sostituzione di una saracinesca di linea ubicata in viale Lazio per il miglioramento del servizio. Si potrebbero verificare disagi alle utenze di San Liborio, Cisterna Faro fino all’intersezione con la Mediana, via Bandita delle Mortelle, Campo dell’Oro, Boccelle, San Gordiano, via del Casaletto Rosso alta, via Terme di Traiano alta fino all’intersezione con via dell’Immacolata, fascia medio alta della città da via Terme di Traiano a zona Boccelle e fascia medio bassa della città.

E mentre sono diversi i quartieri che da qualche giorno sono in sofferenza, da San Liborio alla Braccianese Claudia e Sant’Agostino, il consigliere del Polo democratico Mirko Mecozzi torna all’attacco dell’amministrazione comunale. “Il primo anno la colpa per i disagi idrici era di TIdei – ha spiegato – il secondo di Mecozzi, con strascico Tidei, il terzo anno Acea. Ma mai parlano della loro conclamata incapacità in questi anni di aver gestito poco e male un servizio idrico lasciato solo a se stesso. Siamo a fine maggio e le problematiche riscontrate sul fronte idrico sembrano essere quelle di agosto e giustificazioni proprio non arrivano. Sono definitivamente spariti i famosi “tre saggi” che sembravano unti da Dio, è sparito il famoso team dell’acqua che doveva dettare tempi e direttive per riorganizzare il servizio idrico, è sparito il consigliere Floccari che sull’argomento aveva assunto il ruolo di “so tutto io”, ma soprattutto è sparita l’acqua nelle case della gente, ma finalmente è stato scoperto il colpevole o i colpevoli individuati nei fornitori idrici che rispondono al nome di Talete, Medio Tirreno, Hcs, ed Acea, tutti da condannare e mettere alla gogna. La colpa è di tutti meno che la loro e pensare che solo tre anni fa dell’acqua pubblica avevano fatto la loro più grande scommessa che oggi hanno miseramente e forse volutamente perso. La città ha scoperto questo “sporco” gioco che sarà difficile da ripulire proprio per la “mancanza” di acqua. L’invito che rinnovo al Sindaco Cozzolino – ha concluso Mecozzi – è quello di chiamare, invece dei tre saggi, il Duo Dado per organizzargli a ritmo di samba, insieme a tutta la maggioranza, una bella danza della pioggia”. 

 

ULTIME NEWS