Pubblicato il

Giovani e colori, Il centro storico “travolto” dall’entusiasmo dei bambini, tra divertimento ed educazione civica

TARQUINIA – Divertimento ed educazione civica. Protagonisti oltre 1400 bambini dell’IC “Ettore Sacconi” di Tarquinia, che hanno dato vita a “Giovani e colori”, una festa perimparare e riflettere su temi come il rispetto dell’ambiente e la sicurezza stradale. 

Cuore della manifestazione piazza Giacomo Matteotti. Da qui le classi sono partite per raggiungere e “adottare” le vie del centro storico, disegnando in terra i loro “sogni” per un futuro migliore, per poi ritornare davanti al palazzo comunale. Quindi il gran finale, con la premiazione degli striscioni più belli, i ricordi dell’insegnante Anna Alfieri, la presentazione della campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale con protagonisti giovani tarquiniesi. E tanta, tantissima musica. Il tutto sotto l’abile direzione di Salvatore Regoli, presidente dell’associazione Juppiter, che ha coordinato l’iniziativa. 

«È stata una bellissima iniziativa. – dichiara il sindaco Mauro Mazzola – Portare in piazza migliaia di bambini non è stato facile, ma tutto è andato bene. Sul ritardo delle classi della scuola “Leoni”, appena avuta lanotizia del disguido ci siamo attivati per mandare i pulmini. I bambini sono arrivati con un po’ di ritardo ma si sono goduti la festa». 

“Giovani e colori” rientra nell’ambito di un più ampio progetto annuale che ha l’obiettivo di promuovere la comunità, lo spirito di appartenenza alla città, sottolineando gli aspetti che la tengono assieme.

ULTIME NEWS