Pubblicato il

Lucherini: "Caci tace circa le sue vicende giudiziarie"

Lucherini: "Caci tace circa le sue vicende giudiziarie"

“Oggi, dopo 5 anni di slogan, ci chiediamo cosa intenda Sergio Caci con il concetto di trasparenza, visto l’assoluto silenzio sulle vicende giudiziarie che lo coinvolgono in prima persona”. La lista “Un’altra storia” del candidato sindaco Alessandro Lucherini ci va giù pesante.  

“Nell’aprile del 2015, infatti, – ricordano gli esponenti –  il Pubblico Ministero al termine delle indagini che riguardavano il primo cittadino Sergio Caci ed in considerazione delle prove raccolte e delle conclusione raggiunte dagli investigatori, lo ha ritenuto colpevole di abuso di ufficio e falso ideologico ed ha chiesto il suo rinvio a Giudizio presso il Tribunale di Civitavecchia.  Si è aperto, quindi, un processo che dura ormai da 2 anni, nell’ambito del quale il nostro attuale Sindaco è accusato di aver fatto fare dei lavori di ristrutturazione a favore di un suo amico a spese del Comune per un ammontare di circa 18.000 euro”

“In attesa degli esiti del processo, – dicono Lucherini & Co –  è lecito domandarsi perchè il Sindaco, che è sempre stato così attento nel pubblicizzare le cose che egli riteneva importati o utili ai suoi fini, non ha ritenuto opportuno fare chiarezza con i suoi cittadini su questo delicato ed importante aspetto della sua attività di amministratore pubblico? Sarebbe stato un grande gesto di responsabilità e coerenza affrontare questo argomento con i cittadini”.

“Il concetto di trasparenza della lista civica “Un’altra storia” – spiega Lucherini –  implica apertura, comunicazione, responsabilità. Per ogni cittadino la trasparenza si tradurrà nel mezzo attraverso il quale esercitare un controllo sul corretto esercizio di un potere pubblico, ma anche in un diritto a comprendere l’operare della Pubblica Amministrazione. La nostra TRASPARENZA si baserà su una reale partecipazione ed un vero coinvolgimento del cittadino che, conoscendo meglio le PA, potrà contribuire attivamente a migliorare, anche attraverso proposte, la qualità delle pubbliche amministrazioni anche in termini di servizi erogati”.

ULTIME NEWS