Pubblicato il

Porto: Luigi Di Maio interroga il Ministro

Porto: Luigi Di Maio interroga il Ministro

Il sindaco Cozzolino fuori dal comitato di gestione. I grillini all'attacco: disparità di trattamento tra esponenti del M5S ed altri primi cittadini  

CIVITAVECCHIA – Sindaci a cinque stelle lasciati fuori dai comitati di gestione dei porti per possesso dei requisiti giuridicamente non conformi a quanto richiesto dalle legge. D’altronde la riforma dei porti che ha portato all’istituzione delle Autorità di sistema portuale, pone limiti invalicabili per quanto riguarda la nomina dei componenti di quello che una volta era il comitato portuale.

Un aspetto che mette in crisi il Movimento 5 Stelle: dal momento che lo spirito politico dei grillini è quello di collocare in vetta alle istituzioni di ogni livello gente senza alcuna esperienza politica, naturalmente gli stessi eletti sono destinati a rimanere fuori da ogni contesto in cui vengono richieste caratteristiche ed esperienze specifiche.

Luigi Di Maio però non ci sta e interroga il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Prima viene fatto fuori Nogarin a Livorno, poi Cozzolino a Civitavecchia. Si salvano solo la Serracchiani e Doria a Genova e Dipiazza a Trieste. Motivo che ha indotto Di Maio a chiedere al Ministro «se non ritenga di dover assumere ogni iniziativa di competenza, anche di carattere normativo, per evitare che le nomine nei comitati di gestione delle autorità di sistema portuale siano effettuate con valutazioni diverse in casi analoghi».

ULTIME NEWS