Pubblicato il

''Vogliamo un’amministrazione aperta ai bisogni dei cittadini''

''Vogliamo un’amministrazione aperta ai bisogni dei cittadini''

AMMINISTRATIVE ALLUMIERE. Il candidato sindaco Antonio Pasquini illustra i punti cardine del programma

di ROMINA MOSCONI

ALLUMIERE – La lista 3 ‘‘Insieme per Allumiere – Antonio Pasquini sindaco’’’ propone all’elettorato allumierasco un programma organico che prevede interventi integrati in tutti i settori dell’amministrazione; questi interventi si configurano come un’unica strategia di intervento in cui nessuna azione sarà fine a se stessa ma coordinata e integrata con le altre per ottenere la maggiore incisività possibile. Le principali aree di intervento individuate da Pasquini e i suoi sono varie. «Vogliamo un’amministrazione efficace, efficiente e aperta ai bisogni del cittadino, in grado di dare risposte e aiutare nella vita quotidiana; i principali interventi saranno la realizzazione di uno sportello informativo e una piattaforma web su iniziative e locali, nazionali ed europee, il supporto ai disoccupati e la sinergia con altre istituzioni sul territorio. Per l’urbanistica prevediamo mirati interventi in campo di decoro urbano integrato agli ideali del risparmio energetico e ispirato all’idea di smart-city; grande attenzione avrà la viabilità paesana e rurale e il decongestionamento del traffico. Come servizi al cittadino vogluamo istituire servizi per il miglioramento della qualità della vita, della sicurezza e della semplificazione e creare un sistema di servizi a domicilio per inabili e disabili, l’adozione dell’Alert System e della “Casa Digitale del cittadino” e l’apertura di un ufficio URP, un Front Office e uno Sportello Europa». Pasquini e suoi hanno pensato un piano per le opere pubbliche: «Realizzeremo interventi drastici per la rete idrica e sullo sblocco dell’edilizia; interverremo con decisione anche sulla riqualificazione urbana, sul potenziamento dell’area artigianale e di quella industriale». Idee concrete anche per la frazione La Bianca: «ogni sforzo sarà teso a fare in modo che i residenti di La Bianca abbiano accesso a tutti i servizi del Comune; non mancheranno interventi su misura per la frazione relativi a infrastrutture e semplificazione della comunicazione con gli enti territoriali da parte del cittadino e all’accesso ai fondi strutturali ed europei». Per ciò che concerne lo sviluppo economico e il turismo: «Il nostro piano strategico attuerà varie integrate misure che vanno dal potenziamento della rete di strutture ricettive fino alla valorizzazione del Palio delle Contrade, dalle convenzioni con organismi di Microcredito per l’imprenditoria alla realizzazione di una struttura per la trasformazione dei prodotti agricoli affiancata dall’istituzione di una Rete dei prodotti locali e di un Mercato contadino. Attueremo, poi, misure dedicate al turismo con la promozione di festività e ricorrenze e pacchetti turistici tagliati sulle specificità del turismo sostenibile e green». Per la scuola, la cultura e la formazione: «Verranno manutenuti, integrati e creati edifici scolastici che saranno protagonisti di azioni volte ad una scuola sperimentale, innovativa, ecosostenibile e aperta anche alla formazione degli adulti; realizzeremo progetti con le FF.OO. e con le professionalità tradizionali locali. Trasformeremo il palazzo camerale nel ‘’Palazzo della Cultura’’ di Allumere, con nuovi spazi per le realtà associative e il potenziamento del già ottimo museo». Non mancano i progetti per l’ambiente e la salute: «Il nostro primo traguardo in questo settore sarà la gestione efficace della raccolta differenziata, con una nuova isola ecologica e tecnologie d’avanguardia come la tessera di accesso ai servizi (Isola, Ecostation, codici a barre) e agevolazioni per cittadini virtuosi; l’abbattimento dei costi e delle emissioni con coperture fotovoltaiche e illuminazione pubblica con luci a led saranno solo alcuni degli interventi tesi alla tutela del nostro immenso patrimonio naturalistico, profondamente connesso con la salute delle popolazione che potrà usufruire di un nuovo presidio sanitario e pediatrico». Interventi mirati anche per tempo libero e sport: «Sul nostro territorio non mancano aree in cui svagarsi e tenersi in forma. Intendiamo potenziarle e renderle sicure ed efficienti. Costruiremo la pista pedonale tra Allumiere e Tolfa tramite realizzazione diretta».

ULTIME NEWS