Pubblicato il

Petrelli torna a pulire il sottopasso ferroviario e sollecita il Pincio: "Serve una manutenzione adeguata"

Petrelli torna a pulire il sottopasso ferroviario e sollecita il Pincio: "Serve una manutenzione adeguata"

CIVITAVECCHIA – Continua l’impegno di Vittorio Petrelli e del suo gruppo, nel solco della cittadinanza attiva, con l’ennesimo intervento di pulizia al sottopasso ferroviario. “Comprendiamo che le Amministrazioni comunali devono districarsi con scarsità di risorse finanziarie, problemi strutturali di efficienza della produttività del personale, emergenze di vario genere ma trascurare che il vandalismo deteriori opere pubbliche è una mancanza che non si può tollerare – ha spiegato – per quanto riguarda il sottopassaggio, alla mancanza di una manutenzione ordinaria della struttura si è aggiunto un errato intervento dell’attuale Amministrazione pentastellata che ha reso inefficienti l’alimentazione dei punti ispettivi della videosorveglianza ed il gioco è fatto per i writers”.

E così da un lato si è passati alla pulizia dell’area, dall’altro si è intervenuti con una lettera inviata al sindaco Cozzolino e all’assessore Ceccarelli. 

“Come più volte ho segnalato – ha si legge – la pessima progettazione del controsoffitto dell’infrastruttura, unitamente alla scarsissima manutenzione ordinaria hanno determinato il grave e progressivo deterioramento del controsoffitto, cui è seguita la sua rimozione. Malgrado le ingenti risorse che sono state impiegate (circa 400.000 euro), a causa della leggerezza e della superficialità dell’intervento di rimozione del controsoffitto durante il vostro mandato, si è arrivati anche alla rimozione dei quattro punti ispettivi del sistema di videosorveglianza. Indubbiamente, la rimozione del sistema di videosorveglianza ha diminuito il livello di sicurezza di chi, quotidianamente, usufruisce del sottopasso, e al contempo, ha favorito anche il proliferare di scritte offensive del decoro urbano. Il vostro disinteresse si è ulteriormente manifestato nella mancanza di qualunque riscontro alle mie segnalazioni. Avete provveduto soltanto a ripristinare alcuni punti luce inefficienti. Sono a conoscenza della situazione finanziaria del Comune, che non permette di intervenire ovunque in tempi relativamente brevi – aggiunge ancora Petrelli – tuttavia, il livello di trascuratezza del sottopasso ha vanificato le spese sostenute; proprio per tale motivo, con la presente siamo a segnalare l’opportunità di inserire nel bando di videosorveglianza in procinto di pubblicazione anche il sottopasso, utilizzando l’eventuale ribasso d’asta per provvedere ai costi dell’intervento. Un’altra possibilità sarebbe quella di riprendere i contatti con la Polizia Ferroviaria, affinché nei loro programmi di sicurezza possa rientrare l’installazione dei sistemi di videosorveglianza. Peraltro, ci si domanda come sia stata utilizzata l’opportunità offerta dal Governo ai Sindaci con il D.L. dello scorso febbraio sulle norme anti – writers e sicurezza delle città”.

ULTIME NEWS