Pubblicato il

Municipalizzate: Cgil, Cisl, Uil e Usb difendono l’ipotesi di accordo

Municipalizzate: Cgil, Cisl, Uil e Usb  difendono l’ipotesi di accordo

I sindacati negano le presunte irregolarità nelle procedure di passaggio

CIVITAVECCHIA – Municipalizzate: Cgil, Cisl, Uil e Usb difendono l’ipotesi d’accordo firmata il 19 maggio. 

I sindacati prendono le distanze dalle notizie riguardo una presunta irregolarità nelle procedure transattive “poste in essere nei confronti di tutti i lavoratori delle società municipalizzate interessati al passaggio in Civitavecchia servizi pubblici. Si tratta – spiegano – di un accordo a tutela di tutti i lavoratori e della cittadinanza, giacché  assicura la continuità del carattere pubblico e del regolare svolgimento  dei servizi pubblici per il territorio civitavecchiese garantendo, al tempo stesso, a tutti i lavoratori impiegati il mantenimento dell’occupazione – aggiungono – attraverso il corretto inquadramento giuridico ed economico, così come stabilito dai vari Ccnl di appartenenza ed al netto dei cosidetti privilegi o trattamenti ad  personam  non previsti né dalla contrattazione collettiva né da quella di natura integrativa”.

Le organizzazioni precisano che l’accordo è conforme alla normativa e che le procedure rientrano nella prassi sindacale spiegando che ciò che qualifica come sede protetta una conciliazione è dove vengono depositate le transazioni individuali e non dove vengono sottoscritte.

ULTIME NEWS