Pubblicato il

Idrico, Cozzolino e Ceccarelli: amministrazione al lavoro

Idrico, Cozzolino e Ceccarelli: amministrazione al lavoro

Terminati i lavori ad Oriolo e tra due settimane verranno sistemate 12 perdite. Intanto siamo arrivati a metà giugno ma l'acqua manca ancora nelle case dei civitavecchiesi

CIVITAVECCHIA – Siamo arrivati a metà giugno ma l’acqua manca ancora nelle case dei civitavecchiesi. Una realtà innegabile. Ma il sindaco Cozzolino e l’assessore Ceccarelli rassicurano che l’amministrazione non è stata con le mani in mano.

“L’ultima carta ufficiale della rete cittadina risale al 1998 – ha spiegato il primo cittadino – ed è parziale, a Boccelle le carte non corrispondono all’effettiva realizzazione: siamo in difficoltà”. Sindaco e Assessore hanno mostrato la carta di uno studio commissionato dal Pincio alla Vams sulla rete idrica cittadina.

“I problemi – ha continuato Cozzolino – non sono dovuti soltanto ad Acea, anche Hcs  è passata da 110 litri al secondo a 95 a causa del fiume ridotto”.

Una rete idrica mal messa e una riduzione delle precipitazioni, sarebbero questi i motivi principali della siccità.

Cozzolino ha aggiunto che sono stati sistemati i serbatoi, come quello di San Gordiano che non aveva mai funzionato, e i sistemi di sollevamento.

Oggi sono terminati i lavori ad Oriolo. Inoltre, sempre secondo i grillini, grazie all’installazione delle saracinesche si potrà distribuire meglio l’acqua nella rete, aumentando la pressione e permettendogli di raggiungere i piani più alti. Per Cozzolino una riduzione delle bollette “non è applicabile”.

Ceccarelli: “Tra due settimane toglieremo altre dodici perdite”.

Intanto questa mattina è giunta un’autobotte con gli uomini della Protezione civile a piazzale Torraca. Segnalazioni dei cittadini anche per i numeri attivati dall’amministrazione per l’emergenza idrica, sembra sia quasi impossibile che rispondano al telefono.  Nella prossima settimana arriverà una terza autobotte a supporto.

ULTIME NEWS