Pubblicato il

Santa Marinella, Fratturato: ''A breve un cimitero più vivibile e adatto alle esigenze dei cittadini''

Santa Marinella, Fratturato: ''A breve un cimitero più vivibile e adatto alle esigenze dei cittadini''

Il delegato annuncia che i lavori sono in dirittura d’arrivo

di GIAMPIERO BALDI

 

SANTA MARINELLA – Sono ormai in dirittura di arrivo i lavori di impermeabilizzazione e di pavimentazione dei settori della parte vecchia del cimitero comunale. Gli operai dell’impresa che sta realizzando le opere, stanno procedendo in modo spedito e sono giunti all’80% delle opere realizzate. Ovviamente, l’impresa, sotto la spinta del delegato comunale al cimitero Eugenio Fratturato, cercherà di chiudere il cantiere nel più breve tempo possibile, perché le pressioni che stanno facendo gli avventori del camposanto, stanno diventando molto forti. A causa dell’apertura del cantiere, per coloro che hanno i propri cari nella struttura, diventa tuttora difficile poter accedere ai loculi ed in questi mesi non hanno mancato di far sentire la loro protesta.

«Ormai siamo quasi in dirittura di arrivo – commenta Fratturato – e quindi chiedo alla gente di aver pazienza, perché quando la ditta riconsegnerà il cantiere, troveranno un cimitero più vivibile, moderno e adattato alle esigenze degli avventori. La struttura è sottoposta ad interventi di impermeabilizzazione, ristrutturazione e della sostituzione delle transenne in ferro dei secondi livelli e il restyling generale della parte vecchia. In programma ci sono anche i nuovi loculi da realizzare nella parte nuova, congiuntamente ad altri interventi migliorativi”.

Ad aggiudicarsi la gara di appalto, era stata la Stingenim srl con sede in Roma, con un ribasso del 32 % sui 152 mila euro messi all’asta dal Comune. “Dovremmo investire ancora molto sul cimitero – continua il delegato – perché gli interventi da fare sono tanti e richiedono la massima attenzione, tanto alla manutenzione ordinaria quanto a quella straordinaria e perché ho assunto l’impegno di fornire risposte precise e puntuali agli utenti. Sono stati rifatti i gocciolatoi e le scale, è stata messa la copertina di asfalto sul tetto, è stata restaurata la balaustra ed è stata posizionata la nuova pavimentazione”. «Abbiamo rimesso in moto anche il montacarichi – conclude Fratturato – e ciò aiuterà i disabili a poter accedere alla parte superiore del cimitero. Abbiamo inoltre in programma di risistemare, appena il bilancio ce lo concederà, il campo comune, dove siamo intenzionati a munirlo di impianto di illuminazione e arredi che possano consentire ai parenti dei defunti di visitare le tombe facendo un percorso assistito».

ULTIME NEWS