Pubblicato il

"Recycled-Soul", a Viterbo le biciclette di Erika Calesini

"Recycled-Soul", a Viterbo le biciclette di Erika Calesini

Dal 20 giugno al 20 luglio allo Spazio Pensilina la mostra dell'artista di fama internazionale

VITERBO – Presentata a Viterbo presso la sede della Fondazione Caffeina la mostra “Recycled-Soul” di Erika Calesini, allestita allo Spazio Pensilina dal 20 giugno al 20 luglio. Oltre all’artista, erano presenti l’avvocato Marco Sabatini in rappresentanza di Terra Cotta srl e l’assessore alla cultura del Comune di Viterbo, Antonio Delli Iaconi.

 Erika Calesini è un’artista di fama internazionale, le cui opere fanno parte delle maggiori collezioni e sono richieste in tutto il mondo sia da celebri galleristi per mostre ed eventi sia da vip come pregiati pezzi da destinare all’arredamento delle proprie case. In particolare, tra le sue numerose e variegate produzioni artistiche, spiccano le opere e installazioni realizzate attraverso il recupero e il riciclo di biciclette abbandonate, camere d’aria, metalli gettati nelle discariche, che l’artista fa diventare pezzi di pregio.

 Erika Calesini ne esporrà alcune a Viterbo, presso lo Spazio Pensilina in Piazza Martiri d’Ungheria (Sacrario), dal 20 giugno al 20 luglio 2017 nella mostra personale dal titolo “Recycled-Soul“. L’evento è organizzato dal manager artistico Vittorio Augusto Renai in collaborazione con Terra Cotta srl di Viterbo ed è inserito nel programma del festival Caffeina, evento per cui l’artista ha realizzato anche alcune installazioni. Orario di apertura: 10.00-13.00 – 15.00-19.00, ingresso libero. Inaugurazione sabato 24 giugno ore 18 (su invito).

 Un’esposizione dedicata all’amore che l’artista nutre per le biciclette, vedendole passare tutti i giorni sulla pista ciclabile davanti la sua abitazione a San Giovanni in Marignano, centro della provincia di Rimini dove tale mezzo di trasporto è molto utilizzato. L’artista, tramite la bicicletta, percepisce un recupero dei sentimenti delle persone che la cavalcano, specialmente quando transitano signori anziani che pedalano con fatica, ma sorridendo. Per Erika Calesini la bicicletta diventa un raccoglitore di emozioni e di gioia. Le due ruote sono il suo grande amore, simbolo di libertà e di capelli al vento, di sogno e di leggerezza, ma saldamente sulla terra. Un veicolo antico ma attuale, che fa volare e nello stesso tempo scivola fermo sulla strada.

 Nata nel 1974 a Cattolica, da sempre residente a San Giovanni in Marignano, il suo senso creativo nasce fin da bambina, mentre osserva il padre lavorare come fabbro. Si specializza in moda e costume in prestigiosi istituti di Pesaro e Bologna e i suoi studi le consentono di maturare un’importante esperienza come stilista di moda, grazie alla collaborazione con aziende di primo piano in campo nazionale e internazionale. Dal 2005 sceglie di dedicarsi completamente alla scultura e alle altre forme d’arte. La partecipazione alla 54^ Biennale di Venezia la porta a prendere strade importanti a livello internazionale, realizzando esposizioni personali e collettive in gallerie, musei, spazi pubblici e privati a Roma, Venezia, Barcellona, Londra, Miami, New York. Le sue opere sono state esposte a Siracusa nel 2009 in occasione del G8 dell’ambiente e a Roma al Quirinale nel 2015. Nel 2014 arriva la chiamata da parte di Lancia, marchio del gruppo Fiat, per la realizzazione di auto esteticamente modificate in occasione di importanti eventi di moda e costume. Info: www.erikacalesini.com.

 

ULTIME NEWS