Pubblicato il

San Paolo, Quintavalle: "Intervento urgente e temporaneo"

L’azienda sanitaria risponde a Porrello, entro il 31 luglio verranno selezionati i nuovi infermieri già autorizzati dalla Regione Lazio. Pd: "Critiche immotivate per un provvedimento ineccepibile con la quale l’Asl ha assunto personale infermieristico per garantire il livello assistenziale" 

L’azienda sanitaria risponde a Porrello, entro il 31 luglio verranno selezionati i nuovi infermieri già autorizzati dalla Regione Lazio. Pd: "Critiche immotivate per un provvedimento ineccepibile con la quale l’Asl ha assunto personale infermieristico per garantire il livello assistenziale" 

CIVITAVECCHIA – “Tale intervento è stato deciso dall’azienda in via di urgenza e temporanea, unicamente per fronteggiare le contingenti esigenze operative dei reparti ospedalieri del San Paolo, e comunque fino alla conclusione delle procedure di reclutamento dei nuovi infermieri già autorizzati dalla Regione Lazio”.

È la risposta del direttore generale Asl Roma 4 Giuseppe Quintavalle alle dichiarazioni dei giorni scorsi del consigliere regionale pentastellato Devid Porrello che puntava il dito contro azienda sanitaria e Zingaretti rendendo noto che presso il nosocomio era iniziata la turnazione “di infermieri assunti attraverso contratti di somministrazione di lavoro  ossia per tramite di quelle che un tempo erano note come agenzie di lavoro interinale”.

Dall’Asl chiariscono che ad aprile l’azienda “nella consapevolezza delle difficoltà che il periodo estivo avrebbe comportato per la nota carenza di personale – prosegue Quintavalle – ha ottenuto dalla competente Direzione regionale l’autorizzazione al reclutamento di 7 collaboratori professionali infermieri con contratto a tempo determinato, 6 mesi, per le esigenze del dipartimento emergenza e accettazione del San Paolo”.

L’Asl spiega di aver immediatamente attivato le richieste di disponibilità ricevendo però un’unica adesione, con l’attivazione di un solo rapporto di lavoro sui 7 autorizzati. L’azienda ha quindi pubblicato a maggio, con urgenza, un avviso pubblico per titolo e colloquio per affidare gli incarichi, scaduto il 16 giugno, con un totale di 1800 domande pervenute.

Visti i tempi necessari alla selezione l’azienda, per garantire il servizio, ha utilizzato la forma di lavoro flessibile della somministrazione lavoro, per il periodo necessario “alla copertura – dichiara il direttore generale – dei turni in alcuni reparti del San Paolo e, comunque, non oltre il termine del prossimo 31 luglio”.

L’azienda ha affidato quindi, in urgenza, un contratto di somministrazione di ore lavoro all’agenzia Intempo di Civitavecchia per un totale di 35,798 euro.

Anche il gruppo consigliare del Pd commenta la vicenda, accusando Porrello di “immotivate critiche verso il provvedimento, ineccepibile sia nella forma che nella sostanza, con il quale la direzione aziendale della Asl ha provveduto all’assunzione temporanea di personale infermieristico al fine di garantire nell’immediato il necessario livello assistenziale nell’ospedale San Paolo.  Ancor più pretestuose risultano le critiche al presidente Zingaretti – concludono i dem – la cui vigile e costante azione di risanamento del sistema sanitario regionale consentirà la prossima uscita dal commissariamento della sanità laziale”.

ULTIME NEWS