Pubblicato il

''Solidarietà al comitato ‘Salviamo Porto Clementino’''

Moscherini interviene dopo l’aggressione ai danni di Zanoli

Moscherini interviene dopo l’aggressione ai danni di Zanoli

TARQUINIA – Il candidato sindaco Gianni Moscherini interviene dopo un’aggressione definita «verbale e violenta» rivolta ad uno dei suoi tanti sostenitori. A finire coinvolto nell’episodio è stato Giuseppe Zanoli e gli insulti sarebbero stati estesi a tutto il Comitato ‘‘Salviamo Porto Clementino’’. «Sono costernato e indignato per l’ennesima minaccia rivolta a Giuseppe Zanoli e a tutto il Comitato ‘‘‘Salviamo Porto Clementino’’ – dice Moscherini – Si tratta di gesti gravissimi che destano preoccupazione e che meritano un’altissima attenzione. Da parte mia e di tutti gli amici che stanno svolgendo questo aspro confronto elettorale, la più totale solidarietà a Zanoli e al Comitato, al quale rinnovo la fiducia e tutto il supporto nel portare avanti il suo ruolo per riportare alla luce lo storico porto etrusco. I supporters di Mencarini hanno alzato il livello dello scontro ma non ci lasciamo intimorire. Hanno minacciato famiglie di nostri candidati e adesso sono arrivati a dire che demoliranno col piccone quel che rimane di Porto Clementino e non solo. Personaggi in pensione dell’Enel utilizzati per offendere e dare dei ladri e pirati a chiunque. Insomma un clima rovente che vogliono portare fino allo scontro fisico. Segnaleremo alle forze dell’ordine quanto accaduto e non ci lasciamo spaventare così facilmente».

ULTIME NEWS