Pubblicato il

Parchi: il restyling inizia da quello della Resistenza

Parchi: il restyling inizia da quello della Resistenza

La Giunta ha approvato il progetto presentato da Enel nell'ambito della modifica delle prescrizioni Via per Tvn. Consegna dei lavori in dodici mesi. Cozzolino: "Nella fase della stesura ci fu un invito alla cittadinanza a proporre suggerimenti o segnalare le proprie esigenze, quasi integralmente recepite in ciò che poi siamo andati a chiedere a chi ha realizzato il progetto"

CIVITAVECCHIA – Un intervento da oltre un milione e mezzo di euro. È quello che nei prossimi mesi interesserà il parco della Resistenza, sottoposto a riqualificazione in base al progetto presentato da Enel ed inserito nelle modifiche alle prescrizioni Via per la centrale di Tvn richieste dal Comune. 
Nella giornata di oggi, dopo osservazioni ed ostacoli finalmente superati, la giunta ha approvato il progetto che ora dovrà acquisire i necessari nulla osta in conferenza dei servizi e poi Enel dovrà provvedere a realizzare quanto previsto entro 12 mesi.
«Siamo riusciti a superare alcuni fastidiosi ostacoli burocratici – ha commentato il sindaco Antonio Cozzolino – e quindi ad approvare il progetto. Ricordo che nella fase della stesura ci fu un invito alla cittadinanza a proporre suggerimenti o segnalare le proprie esigenze, quasi integralmente recepite in ciò che poi siamo andati a chiedere a chi ha realizzato il progetto». 
L’area si estende su circa 17.815 mq. L’intervento si prefigge la riqualificazione del parco ridefinendo la sua struttura e la funzione delle aree che lo costituiscono. «Il monumento ai Resistenti – si legge nella relazione che accompagna i dettagli tecnici del progetto – riacquista la propria valenza diventando polo centrale, attorno al quale si sviluppano le aree attrezzate per lo svolgimento di alcune tra le principali attività del parco come il gioco dei bimbi e il ristoro degli utenti». Previsti percorsi pedonali, la sostituzione della copertura del viale degli ex Internati, la realizzazione di un’area giochi per i bambini e di un nuovo dog park. Le opere a verde previste nel parco consistono prevalentemente nella messa a dimora di nuove piante ad alto fusto. Verranno finalmente demoliti i locali dell’ex cozzeria, trasformati negli anni in ricoveri di fortuna e oggetto spesso di sgomberi. 
«Ci sarà un chiosco bar – ha aggiunto ancora il sindaco Cozzolino – con il quale il parco potrà vivere la sua socialità ed il futuro gestore guadagnare degli introiti con cui mantenere il parco nelle migliori condizioni di fruibilità. Ricordo infatti che, non appena ultimati i lavori – ha concluso il primo cittadino – il parco sarà affidato in gestione tramite regolare bando pubblico». Si tratta del primo intervento in programma: gli altri riguardano il parco Yuri Spigarelli, l’area verde del Palazzo d’Acciaio, l’ex parco Saraudi ed il Bricchetto. Per tutti i parchi è prevista nuova illuminazione e videosorveglianza.

ULTIME NEWS